/ ECONOMIA

Che tempo fa

Cerca nel web

ECONOMIA | 14 maggio 2019, 18:00

Quando fa caldo ecco perché scegliere un nebulizzatore

Il nebulizzatore altro non è che una specie di ventilatore che trasforma l’acqua e la suddivide in piccole particelle

Quando fa caldo ecco perché scegliere un nebulizzatore

Sembra che l’estate sia davvero ad un soffio di vento. Tra diete dell’ultimo minuto per la prova costume e la scelta della meta per le vacanze, in molti si preparano ai mesi più roventi. E ovviamente, tra una cosa e l’altra, non bisogna mai dimenticare la soluzione migliore per poter rinfrescare l’ambiente di casa. Affinché si possa ottenere un (quantomeno parziale) refrigerio e resistere all’afa, da qualche anno a questa parte il ventilatore è stato sostituito da un nuovo meccanismo rinfrescante: il nebulizzatore.

Che cos’è un Ventilatore Nebulizzatore

Il nebulizzatore altro non è che una specie di ventilatore che trasforma l’acqua e la suddivide in piccole particelle. Sono facilmente reperibili in commercio, e si trovano spesso nei locali, anche negli spazi all’aperto di bar e ristoranti.

Grazie ad un meccanismo di intervalli (regolarmente programmati) un ugello getta uno spruzzo d’acqua sotto forma di micro goccioline grazie all’aiuto di comuni pale. Si tratta di un sistema alternativo che tiene sotto controllo la temperatura grazie all’ acqua fredda. Ed è anche un modo per tenere fresco l’ambiente in alternativa all'aria condizionata.

Qualche notizia in più

Il vantaggio del nebulizzatore è che rinfresca l’aria sfruttando la trasformazione idrica. Nonostante ciò però, l’acqua che cade a terra non inumidisce il pavimento, né le goccioline tendono a bagnare le persone presenti nella stanza. Questo proprio perché l’acqua viene trasformata in minuscole particelle che insieme non possono contribuire a bagnare una superficie.

Il sistema nebulizzante viene applicato anche ai comuni ventilatori. Per cui possono essere considerati come strumenti alternativi al classico sistema di condizionamento, che a volte tutto fa fuorché del bene all’organismo. I nebulizzatori di Fresconaturale tanto per fare un esempio, tendono a calare la temperatura nella zona di utilizzo.

L’uso maggiore si concentra in bar, ristoranti e locali, affinché anche le serate di calura e di umidità tipiche dell’estate possono essere appieno vissute all’aria aperta e senza soffrire.

Come funziona un sistema nebulizzante

Per ciò che concerne il funzionamento, esso è un gioco da ragazzi. C’è un contenitore che passa nel nebulizzatore e da cui viene pescata l’acqua per rinfrescare l’ambiente. L’installazione di questi apparecchi è pratica e veloce, tant’è che il sistema può essere utilizzato nell’immediato.

Esistono in commercio sia i classici nebulizzatori che i ventilatori con sistema nebulizzante che possono essere utilizzati sia in ambienti chiusi che in spazio all’aperto. Aria fresca genuina e niente affatto umida.

I vantaggi e i benefici dei nebulizzatori

La tecnologia refrigerante del nebulizzatore conviene sotto molteplici aspetti. In primis consente di risparmiare sulla bolletta energetica, il che vuol dire bollette meno salate e più basso impatto sull’ecosistema.

Ovviamente il refrigerio creato da questo sistema non è perenne, ma richiede comunque un funzionamento durevole nel tempo per un ambiente fresco come piace a noi. Tuttavia il rapporto prezzo, costo energetico e affidabilità fa bene e lo trasforma in una soluzione vantaggiosa.

Circa invece la manutenzione, i ventilatori con nebulizzatori non costano molto anche se sono soggetti ad usura visto l’utilizzo d’acqua. Su una bilancia quindi, i pro valgono molto più dei contro, che vengono sì considerati durante l’acquisto ma che non pesano poi chissà quanto rispetto alle esigenze del singolo.

Come effettuare la scelta

Nella selezione dei nebulizzanti migliori in commercio vanno quindi presi in considerazione brutti quei requisiti e quelle cose spiegate poc’anzi. Ma consideriamo qualcosa in più, il materiale scelto per la loro realizzazione, che dura, è di qualità ed è a prova di tempo.

Anche la funzionalità è da prendere in considerazione. Ad esempio su di essi si può regolare l’intensità al controllo della velocità, così come si può considerare il livello della sua portata.

 

 

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium