/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 11 maggio 2019, 11:01

Visita didattica a tre luoghi di culto cristiano di Sanremo: Chiesa dell'Immacolata Concezione, Chiesa Russa e Tempio Valdese

La visita è stata un momento di conoscenza e confronto delle confessioni cristiane presenti sul territorio e più in particolare delle confessioni cattolica, ortodossa e valdese per conoscerne i punti di incontro e le differenze.

Visita didattica a tre luoghi di culto cristiano di Sanremo: Chiesa dell'Immacolata Concezione, Chiesa Russa e Tempio Valdese

Ieri mattina, gli studenti delle seconde classi II° A e II°B dell'Istituto Comprensivo San Remo Ponente plesso Nobel accompagnati dalle docenti di religione cattolica e di matematica si sono recati alla scoperta dei luoghi di culto cristiani della città.

La visita voleva essere un momento di conoscenza e confronto delle confessioni cristiane presenti sul territorio e più in particolare delle confessioni cattolica, ortodossa e valdese per conoscerne i punti di incontro e le differenze.

Tutti gli allievi sia avvalentesi che non avvalentesi hanno seguito con interesse e partecipazione viva. L'osservazione attenta delle strutture architettoniche della chiesa dell'Immacolata (cattolica), del Tempio Valdese (chiesa riformata protestante) e della chiesa russa (ortodossa) li ha portati ad individuare le differenze e a cogliere i messaggi fondanti delle tre confessioni.

A nome di tutti, ecco come si esprime un'allieva al ritorno in classe:

“L'esperienza di questa mattina è stata molto costruttiva perché ci ha insegnato a vedere le cose in modo diverso; voglio affermare che ognuno ha qualcosa da raccontare sulla propria fede.” All'interno della chiesa cattolica dell'Immacolata Concezione dove era in corso l'Adorazione del Santissimo, “abbiamo imparato ad ascoltare il dolce suono del silenzio e a guardarci intorno senza commentare.” Proseguendo nel percorso “la chiesa russa ci ha ricordato che Dio è sempre con noi, in ogni momento e che ci guarda dall'alto.” Nel Tempio valdese “ho capito che siamo tutti fratelli anche se diversi e che siamo una grande famiglia”.

L'esperienza vissuta dagli allievi è diventata un momento altamente culturale ed artistico oltre che di cultura religiosa. Gli allievi ne sono usciti con uno splendido messaggio di fratellanza. Questo è sicuramente un gran bel traguardo.


Cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium