/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 11 maggio 2019, 12:29

Sanremo: al Floriseum un convegno sulle prospettive del florovivaismo, Biale “Spero si riescano a portare qui un corso di laurea o un master” (Foto e Video)

Il Floriseum di Sanremo come luogo di storia e celebrazione del passato, ma anche punto di riferimento per la ricerca scientifica.

Sanremo: al Floriseum un convegno sulle prospettive del florovivaismo, Biale “Spero si riescano a portare qui un corso di laurea o un master” (Foto e Video)

“Quali prospettive per il Florovivaismo Mediterraneo 4.0 - il locale in un mondo globalizzato”. Ad interrogarsi sul futuro del florovivaismo sono stati questa mattina molti esperti del settore che, al Floriseum di Sanremo, hanno affrontato tematiche come la produzione, l’ambiente, il paesaggio, la salute e l’alimentazione.

A portare i saluti iniziali sono stati Mauro Mariotti dell’Università di Genova e Presidente del Floriseum di Sanremo e Barbara Biale, Assessore alle Attività Produttive. Un convengo che si interroga sul futuro del florovivaismo in luogo simbolo per la città dei fiori dove, proprio l’Assessore Biale, ha sottolineato ancora una volta, il desiderio di portare in città un corso di laurea o un master. Il Floriseum di Sanremo, dunque, come luogo di storia e celebrazione del passato, ma anche punto di riferimento per la ricerca scientifica. 

Le interviste

“Quando siamo partiti con la costituzione del comitato scientifico Floriseum - spiega - ci siamo detti che avrebbe dovuto essere un punto di ricordo di quello che ha reso internazionale e famosa Sanremo nel mondo. Anche nel mondo agricolo ci sono state delle evoluzioni, il nostro obiettivo era quello di sostenere le politiche di evoluzione di questo settore, ma soprattutto portare l’aspetto scientifico e culturale di questo settore e avvicinarvi i giovani perché ci sono ancora delle possibilità.” 

Dello stesso parere anche Massimo Devecchi dell’Università di Torino: “Ritengo che questo sia uno dei campi più promettenti - spiega - è necessario innovare, sia per quanto riguarda gli aspetti della produzione che gli sbocchi del prodotto. Soprattutto in realtà come quelle del ponente ligure e in particolar modo di Sanremo, hanno storia, tradizione e cultura straordinarie e possono essere davvero un punto di riferimento a livello internazionale per esperienze di questo tipo.” 

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium