/ ECONOMIA

ECONOMIA | 26 aprile 2019, 09:00

Martedì 30 aprile appuntamento da Sanremobio per il Test Eav

E' necessaria la prenotazione: chiama al 0184 841073 o scrivi su info@sanremobio.org

Martedì 30 aprile appuntamento da Sanremobio per il Test Eav

Oggigiorno, per una molteplicità di fattori che interagiscono simultaneamente, sempre più soggetti di ogni età e sesso riscontrano una o più intolleranze alimentari. Inquinanti e tossine, cibi artefatti, monotonia alimentare, riduzione dei nutrienti vitali, situazioni stressanti e relative somatizzazioni stanno alla base del fenomeno. Sono ormai noti i possibili effetti dannosi del costante utilizzo di alimenti cui un singolo individuo é intollerante: cefalea ed emicrania, irritabilità, gonfiore addominale e flatulenza, stanchezza, difficoltà digestive, stitichezza e diarrea, eccessiva produzione di muco, reazioni epidermiche, ecc.

L’ipersensibilità personale a un alimento è una condizione fastidiosa e coinvolge diversi aspetti dello stato di salute di una persona. Una volta definita la probabilità che i fastidi, e magari anche l’eccessiva stanchezza, siano dovuti a una intolleranza, è utile iniziare la dieta a esclusione: il cibo che si sospetta essere causa dei sintomi viene eliminato per circa 2/3 settimane, per verificare il progressivo ritorno a uno stato di benessere generale. Ma per una diagnosi più specifica è consigliabile un vero e proprio test che rilevi l’intolleranza con un alto grado di attendibilità.

Grazie al test EAV è possibile rilevare la reazione energetica dell’individuo in quel determinato momento ad una specifica sostanza.

Il test dell’elettro-agopuntura secondo Voll, appunto EAV, si basa sui principi della medicina bioenergetica. Le micro-correnti che attraversano il nostro corpo vengono misurate sulla pelle a livello dei meridiani classici dell’agopuntura o, in aggiunta, su uno di quelli scoperti da Richard Voll.

Il ricercatore si è occupato di assegnare a ogni punto dell’agopuntura classica una corrispondenza con ogni organo. Le mappe che sono originate da questi studi rendono possibile analizzare la risposta in termini di “variazione di passaggio di corrente” in un un punto, per conoscere così lo stato di salute di una parte del nostro organismo.

Durante il il tempo di misurazione, di solito alcuni secondi, viene valutata la risposta a uno stimolo elettrico trasmesso dall’operatore con un puntale tenuto a contatto con un punto di agopuntura sulla prima falange del dito indice. Durante il test il paziente tiene in una mano un elettrodo che serve per chiudere il circuito con l’apparecchio: quest’ultimo misura la variazione - rispetto al normale flusso micro elettrico - causata dal contatto con uno o più alimenti non tollerati (le cui micro frequenze sono in memoria nel software dell’apparecchiatura).

Trattandosi di un metodo non convenzionale, ossia non prescrivibile e non a carico del Sistema Sanitario Nazionale, il costo del test è completamente sostenuto dal paziente. Il test è proposto al costo di Euro 70,00. Il costo comprende – oltre all’effettuazione del test con report immediato e stampato - la consulenza del professionista e l’eventuale prescrizione di consigli e diete alimentari.

LA CORREZIONE DEL DISORDINE ALIMENTARE PERMETTE LA PREVENZIONE E LA RIDUZIONE DI NUMEROSI DISTURBI QUALI:

  • SINTOMI GENERALI: stanchezza cronica - sonnolenza - ritenzione idrica - aumento della sudorazione - linfoadenopatia tonsillare - obesità.

  • SISTEMA NERVOSO: cefalea - emicrania - ansia - depressione - irritabilità - torpore mentale - scarsa memoria - difficoltà di concentrazione.

  • APPARATO RESPIRATORIO: difficoltà respiratoria - asma - tosse - raucedine - eccesso di muco - rinofaringite - sinusite - bronchite ricorrente.

  • APPARATO CARDIO-CIRCOLATORIO: alterazione della pressione arteriosa - palpitazioni - extrasistole.

  • APPARATO GASTRO-ENTERICO: difficoltà digestive - gonfiore addominale - senso di nausea - dolore e crampi addominali - iperacidità gastrica - gastrite - ulcera gastroduodenale - colite - morbo di Chron - diarrea - stitichezza - flatulenza - eruttazione- aerofagia - emorroidi.

  • APPARATO URO-GENITALE: disturbi della libido - infiammazioni uro-genitali.

  • APPARATO MUSCOLO ARTICOLARE: crampi - spasmi - tremori muscolari - debolezza muscolare - dolori articolari e muscolari - infiammazioni muscolo tendinee.

  • APPARATO CUTANEO: orticaria - acne - eczema - dermatite - psoriasi - cellulite.

Il test EAV per le intolleranze è un metodo indolore e non invasivo e si deve considerare come un valido supporto alla diagnosi. Le informazioni qui contenute sono di puro carattere divulgativo ed è sempre consigliabile – se non necessario – la consultazione di un esperto.

PASSA AL BIOLOGICO! RITROVA SALUTE E BENESSERE!

In pochi minuti scopri le tue intolleranze alimentari per piu’ di 300 alimenti!

Il test viene effettuato presso SanremoBio dal Dott. Filardi del CENTRO DI MEDICINA NATURALE (CMN) di Varese. Il test viene effettuato con metodo GSR*

Per approndimenti:

  • Uno degli indicatori principali in cui il nostro corpo reagisce alla tensione o ad un qualsiasi evento, di qualsiasi natura che si manifesta al suo interno o al suo esterno e che può modificarne lo stato psicofisico è quello che gli scienziati chiamano resistenza galvanica cutanea. La resistenza galvanica cutanea chiamata anche GSR (dall’inglese Galvanic Skin Resistance) è un indice di attività delle ghiandole sudorifere e della larghezza dei pori che sono entrambi controllati dal sistema nervoso simpatico. Tali variazioni possono essere misurate dal GSR MEASURING INSTRUMENT con estrema precisione e sensibilità, tanto che lo strumento può apprezzare ogni minima variazione. Questo strumento usato da oltre mezzo secolo consente a clinici, a psicologi e a psichiatri di apprezzare il valore della resistenza cutanea e di ogni sua variazione in corrispondenza di eventi provocati o spontanei. La misura è espressa in microsiemens, con doppia lettura anche in scala graduata in valore assoluto. In bioenergetica tale apparecchiatura fu usata per la prima volta negli anni ’50 in Germania dal famoso Dott. Reinhold Voll. Egli ipotizzava che anche i punti della agopuntura rispondessero alle variazioni dello stato psicofisico o patologico dell’organismo o di un organo, mettendo a punto una metodologia di check up bioenergetico mediante, appunto, la misura della resistenza elettrica di detti punti, che porta il suo nome.

E' necessaria la prenotazione: chiama al 0184 841073 o scrivi su info@sanremobio.org

Informazione pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium