/ Cronaca

Cronaca | 24 aprile 2019, 07:21

Terminata ieri l'allerta, continua a piovere: superati i 100 mm a Carpasio ma nessun problema sui corsi d'acqua

È calato decisamente il vento e, nel corso della giornata dobbiamo ancora attenderci alcune piogge.

Terminata ieri l'allerta, continua a piovere: superati i 100 mm a Carpasio ma nessun problema sui corsi d'acqua

Con la perturbazione che sta interessando la Liguria, ha piovuto più o meno intensamente per tutta la notte sulla nostra provincia. Come evidenziato già nella giornata di ieri non si registrano criticità a conferma dello stop all’allerta meteo di ieri pomeriggio alle 15, prolungato invece nel resto della regione fino alle 24.

Mentre il cielo rimane molto nuvoloso o coperto è in arrivo una nuova perturbazione che potrebbe portare piogge anche nelle prossime ore sulle nostre zone. Ovviamente sono aumentati millimetri caduti, con il picco massimo che rimane a Carpasio dove si sono superati i 100 millimetri di pioggia in poco meno di 48 ore. La località dove ha piovuto di meno, un po’ come su tutto il litorale, è stata Sanremo. Questo è il dettaglio tra lunedì e questa mattina alle 7: Colle d’Oggia e Carpasio 101 millimetri, Colle di Nava 76, Apricale 75, Bajardo 68 , Borgomaro 66, Pigna 61, Castelvittorio, Pieve di Teco e Montalto 58, Poggio Fearza 55, Ceriana 54, Triora 52, Airole 48, Dolcedo 46, Rocchetta Nervina e Pontedassio 43, Seborga 41, Dolceacqua 40, Diano Marina 37, Imperia 36, Ventimiglia 35, Sanremo 34.

I corsi d’acqua, costantemente monitorati dall’Arpal, sono leggermente risaliti rispetto a ieri, ma sono a livello che non destano assolutamente preoccupazioni. Il torrente Impero, nella zona di Pontedassio, è a quota 0,02, ovviamente molto al di sotto dei livelli di guardia (il ‘giallo’ posizionato a 1,6 ed il ‘rosso’ a 2,7). Il torrente Argentina è più alto e, dopo aver raggiunto livelli maggiori in nottata, è sceso ed è sempre al di sotto dei livelli di guardia: a Montalto a 2,37 (5 per il ‘giallo’ e 7 per il ‘rosso’). In località Merelli a 1,49 (livelli di guardia in questo caso a 3 per il ‘giallo’ ed a 4,5 per il ‘rosso’).

In lieve rialzo anche il torrente Armea, arrivato a 0,29 (‘giallo’ a 1,3 e ‘rosso’ a 2). Così come anche il Nervia che, ad Isolabona è sceso a quota 1,35 (livelli di guardia: ‘giallo’ a 3,3 e ‘rosso’ a 4,3). Il fiume Roya è: ad Airole a quota 1,99 (guardia a 3,6 per il ‘giallo’ e 5 per il ‘rosso’); a Torri a 0,33 (guardia a 2,5 per il ‘giallo’ e 3,5 per il ‘rosso’). Per tutti i corsi d’acqua livelli in aumento, quindi, a conferma dell’importanza di queste precipitazioni, dopo mesi di siccità.

Sono risalite le temperature con la minima di questa mattina ai 1.800 metri di Poggio Fearza, con 3,2 gradi. Le altre: Pigna 6,5, Colle di Nava 6,7, Apricale 7,2, Carpasio 7,8, Ceriana 9, Triora 9,5, Pieve di Teco, Seborga, Airole, Castelvittorio e Borgomaro 11, Pontedassio, Dolceacqua e Rocchetta Nervina 12, Ventimiglia 12,7, Dolcedo 13,7, Imperia 14,1, Sanremo, 14,5, Diano Marina 14,8.

In netto calo il vento, con poche raffiche nella notte: ad Imperia mai sopra i 26 km/h, a Sanremo sotto i 18 ed a Ventimiglia sotto i 16. Più forte sulle alture e precisamente ai 1.800 metri di Poggio Fearza, dove il picco massimo è stato registrato a 42 km/h. In calo anche in mare, visto che alla boa di Capo Mele, dopo un picco di 34 km/h nella notte, è sceso decisamente in mattinata.

Per oggi è attesa ancora instabilità con possibili rovesci e temporali localmente forti con cumulate significative. Dopo un momento di stop, nel corso della giornata odierna, è prevista una recrudescenza delle piogge mentre, domani e venerdì avremo variabilità diffusa. Sotto il dettaglio.

OGGI: un flusso umido dai quadranti meridionali continua a determinare condizioni di instabilità con precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o temporale moderato, in particolare su CE nelle prime ore. Dalla tarda mattinata il transito di una nuova perturbazione sulle Alpi è associato a piogge e rovesci diffusi in particolare a Ponente, con cumulate significative su A. Bassa probabilità di temporali forti su tutte le zone. Venti forti (50- 60 km/h) dai quadranti meridionali con raffiche oltre 80-90 km/h sui rilievi. Mare molto mosso.

DOMANI (25 APRILE): variabilità diffusa sulla nostra provincia, con alternanza di schiarite ed annuvolamenti ma anche qualche possibile debole precipitazione.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium