/ Attualità

Attualità | 24 aprile 2019, 08:05

I fiori nel piatto di Sanremo protagonisti anche su Rainews.

Ieri nella puntata di "Mordi e Fuggi" della giornalista Paola Cutini si è parlato della cucina con i fiori con Barbara Ruffoni del Crea di Sanremo, gli chef Manuel Marchetta (Mimosa Sanremo) Cinzia Chiappori (Tempo stretto Albenga) e Rosa d’Agostino (Gin di Castelbianco Savona) e per finire una visita al vivaio Ravera Bio di Albenga

Un momento delle riprese Rai al Crea di Sanremo con Barbara Ruffoni

Un momento delle riprese Rai al Crea di Sanremo con Barbara Ruffoni

La “Primavera nel piatto” il titolo dell’ultima puntata di Rainews dedicata alla cucina con i fiori, che trova proprio a Sanremo e nel Ponente ligure un grande numero di chef che li utilizzano come ingrediente principale del piatto. A questo settore della gastronomia gourmet era stato dedicato il primo Festival della cucina con i Fiori nel mese di marzo a Villa Ormond diretto dal giornalista Claudio Porchia e  che aveva trovato grande eco negli organi di informazioni e nelle televisioni nazionali. Foglie e petali sono stati ancora una volta protagonisti di deliziosi piatti preparati dagli chef Manuel Marchetta del ristorante Mimosa di Sanremo, Cinzia Chiappori dell’Osteria del Tempo Stretto di Albenga e Rosa d’Agostino del ristorante Gin di Castelbianco (Savona).

La primavera continua così a sbocciare nei menù proposti da molti ristoranti della Riviera Ligure, dove l'utilizzo dei fiori commestibili è materia di studio, grazie al lavoro svolto dal Crea di Sanremo con il progetto Antea e sono in aumento gli chef che utilizzano i fiori eduli. L'interesse per questa cucina è testimoniato anche dal fatto che la nuova guida dei "Ristoranti della Tavolozza" per prima ha inserito fra i simboli dei ristoranti proprio il fiore per indicare i locali, che utilizzano fiori commestibili nelle loro preparazioni. Inoltre la presenza nel territorio del vivaio Ravera Bio di Albenga garantisce una grande varietà di fiori, sempre freschi e prodotti in assoluta sicurezza alimentare, perché è bene ricordare che solo i fiori coltivati biologicamente possono essere utilizzati per preparare ottimi e originali piatti

Per chi volesse rivedere la punta questo il link:

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium