/ Ventimiglia Vallecrosia...

Ventimiglia Vallecrosia Bordighera | 23 aprile 2019, 11:16

Maltempo e allerta gialla: piove debolmente sulla nostra provincia ma la perturbazione rimane, l'allerta potrebbe essere 'allungata'

Tutti i dati delle piogge sulle località dell'imperiese. Vento ancora forte ma in calo rispetto a questa notte. Variabilità e possibili piogge anche domani e giovedì (25 aprile)

Maltempo e allerta gialla: piove debolmente sulla nostra provincia ma la perturbazione rimane, l'allerta potrebbe essere 'allungata'

Situazione assolutamente tranquilla, in queste ore di allerta meteo sulla nostra provincia, scattata questa notte alle 4 (codice gilalo) per temporali e piogge. Continua a piovere in modo sparso e debole, come anticipato questa mattina, dai dati delle stazioni dell’Arpal sparse nella nostra provincia che vedono come valore massimo di precipitazione a Colle D’Oggia e Carpasio con 44 millimetri caduti ed il minimo a Seborga con 4.

Questo il dettaglio delle piogge tra ieri e questa mattina alle 11.30: Colle d’Oggia e Carpasio 44, Colle di Nava 35, Borgomaro 22, Castelvittorio 21, Apricale 20, Bajardo 19, Pigna e Pieve di Teco 18, Montalto 17, Triora 15, Ceriana 12, Rocchetta Nervina, Dolcedo e Pontedassio 11, Dolceacqua e Poggio Fearza 10, Imperia ed Airole 8, Diano Marina 6, Ventimiglia e Sanremo 5, Seborga 4.

Il vento è calato ma ancora presente sul ponente ligure. Da questa mattina alle 7 le raffiche più forti si sono registrate ancora Poggio Fearza, località a a 1.800 metri sul livello del mare, con un picco massimo di 46 km/h. A seguire Cipressa con 43 km/h, Sanremo con 38, Ventimiglia 37, Imperia 26. Alla boa di Capo Mele, in mare al confine con la provincia di Savona, si sono registrate raffiche inferiori alla nottata, fino a 42 km/h.

Le temperature minime di questa notte hanno visto situazioni simili a quelle dei giorni scorsi, con il picco minimo di Poggio Fearza a quota 1,4 gradi. A seguire in ordine crescente: Apricale 3,5, Pigna 4,8, Colle di Nava 5,5, Triora 6,7, Ceriana 6,9, Castelvittorio 8,4, Pieve di Teco 9,6, Borgomaro e Rocchetta Nervina 10,1, Seborga 10,5, Dolceacqua ed Airole 10,9, Pontedassio 11,2, Dolcedo 11,4, Diano Marina 13,2, Imperia 13,4, Ventimiglia 14,2 e Sanremo 15,3.

Nessun problema sui corsi d’acqua della nostra provincia, che hanno visto un innalzamento quasi impercettibile, viste le scarse precipitazioni.

Dall'Arpal si sta monitorando la situazione e la perturbazione, che avrebbe dovuto abbandonare le nostre zone dal pomeriggio, sembra voler invece fermarsi, anche se l'intensità delle piogge è decisamente inferiore al previsto. Al momento le precipitazioni maggiori interessano il mare di fronte all'intera costa ligure, senza attività temporalesca. Le previsioni per oggi vedono una giornata grigia, con precipitazioni deboli su tutta la nostra provincia. Proprio per la possibilità che la perturbazione rimanga sulle nostra zone, non è escluso che possa essere 'allungata' l'allerta meteo. E le possibili precipitazioni potranno rimanere minacciose, sia domani che giovedì (25 aprile). Rimarranno i venti forti rafficati settentrionali per la giornata di oggi mentre domani caleranno tra moderati e forti, anche con raffiche, settentrionali sul centro Ponente e da Est Sud Est sul Levante. Mare in aumento fino a molto mosso, sempre domani, lungo tutte le coste. .

OGGI: tempo perturbato con piogge diffuse anche moderate, con cumulate elevate sulla nostra provincia. Condizioni di instabilità in aumento con rovesci o temporali ed alta probabilità di fenomeni di intensità anche forte. Venti tra moderati e forti. Mare in aumento fino a molto mosso su tutte le zone.

DOMANI: condizioni di variabilità con precipitazioni, anche a carattere di rovescio, nella prima parte della giornata. Mare molto mosso in calo nel corso della mattina.

L'allerta gialla per ora prosegue fino alle 15 ma, come detto, potrebbe essere allungata.

Ricordiamo che i temporali forti sono caratterizzati da precipitazione localmente intensa o molto intensa, tipicamente originata da sistemi convettivi di ridotta estensione spaziale (celle convettive) che si sviluppano in un arco di tempo limitato, spesso di durata inferiore all’ora. I temporali organizzati sono sistemi di celle convettive che formano strutture precipitative più estese o durature del tipico temporale. Tipicamente i temporali sono accompagnati da fulminazioni, talvolta possono essere associati a grandinate e isolate raffiche di vento, più raramente da trombe d’aria. Tali fenomeni possono determinare criticità idrologiche per temporali gialle sui bacini piccoli e medi.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium