/ Cronaca

Cronaca | 23 aprile 2019, 17:31

Terminato alle 15 lo stato di allerta sull'imperiese: continuerà a piovere, per ora il massimo a Carpasio con 72 mm (Tutti i dati)

Nessun problema ai corsi d'acqua mentre è calato anche il vento. Domani ancora possibili precipitazioni e variabilità diffusa giovedì e venerdì.

Terminato alle 15 lo stato di allerta sull'imperiese: continuerà a piovere, per ora il massimo a Carpasio con 72 mm (Tutti i dati)

La perturbazione che sta interessando la Liguria, nelle ultime ore ha aumentato la sua pressione, facendo innalzare le quote delle precipitazioni. Ma, dopo un lungo periodo di siccità come si come dice in questi casi, sta portando acqua che fa bene al terreno ed alle riserve.

I fenomeni, anche dopo lo stop all’allerta gialla (che per la nostra provincia è stata fermata alle 15) sono destinati a proseguire fino alla prossima notte. Qualche precipitazione in più nel resto della regione e, proprio per questo, la Protezione Civile regionale ha prolungato l’allerta meteo per tutta la Liguria, ad eccezione della nostra provincia: in particolare l’allerta ‘gialla’ per piogge e temporali, è stata prolungata nella zona D (entroterra savonese e genovese) fino alle 21 di oggi. Nelle zone B, C ed E (genovese e levante ligure) fino alle 24.

Questo il dettaglio delle piogge tra ieri e questo pomeriggio alle 17: Colle d’Oggia e Carpasio 72 millimetri, Colle di Nava 50, Bajardo 45, Apricale 44, Castelvittorio 43, Borgomaro e Montalto 38, Pigna 35, Pieve di Teco 32, Ceriana 31, Dolceacqua e Rocchetta Nervina 30, Triora 28, Seborga, Poggio Fearza ed Airole 27, Dolcedo 26, Pontedassio 25, Imperia 24, Ventimiglia 22, Sanremo e Diano Marina 19.

I corsi d’acqua, costantemente monitorati dall’Arpal, hanno visto nelle ultime ore un innalzamento che, però non desta assolutamente preoccupazioni. Il torrente Impero, nella zona di Pontedassio, è a quota -0,14, ovviamente molto al di sotto dei livelli di guardia (il ‘giallo’ posizionato a 1,6 ed il ‘rosso’ a 2,7). Il torrente Argentina è più alto ma decisamente al di sotto dei livelli di guardia: a Montalto a 1,67 (5 per il ‘giallo’ e 7 per il ‘rosso’). In località Merelli a 0,78 (livelli di guardia in questo caso a 3 per il ‘giallo’ ed a 4,5 per il ‘rosso’).

In lieve rialzo anche il torrente Armea, arrivato a 0,13 (‘giallo’ a 1,3 e ‘rosso’ a 2). Così come anche il Nervia che, ad Isolabona è sceso a quota 1,03 (livelli di guardia: ‘giallo’ a 3,3 e ‘rosso’ a 4,3). Il fiume Roya è: ad Airole a quota 1,07 (guardia a 3,6 per il ‘giallo’ e 5 per il ‘rosso’); a Torri a -0,14 (guardia a 2,5 per il ‘giallo’ e 3,5 per il ‘rosso’).

Il vento è calato ma ancora presente sul ponente ligure. Nel pomeriggio le raffiche più forti si sono registrate a Ventimiglia, con 40 km/h, seguita da Cipressa con 39, Poggio Fearza (località a a 1.800 metri sul livello del mare) con 37, Sanremo 27 ed Imperia 24. Alla boa di Capo Mele, in mare al confine con la provincia di Savona, si sono registrate raffiche inferiori alla notte ed alla mattinata, fino a 25 km/h.

Nelle prossime ore è attesa la fase potenzialmente più intensa del passaggio perturbato con i modelli previsionali che vedono però la possibile formazione di linee di convergenza tra il savonese e il Tigullio e meno fenomeni sulla nostra provincia. Anche per domani è attesa instabilità con possibili rovesci e temporali localmente forti con cumulate significative a Ponente. Dopo un momento di stop, domani, è prevista una recrudescenza delle piogge mentre, giovedì e venerdì avremo variabilità diffusa. Sotto il dettaglio.

OGGI: il passaggio di una perturbazione determina precipitazioni diffuse di intensità fino a moderata con cumulate significative, elevate su C. Alta probabilità di temporali forti e organizzati, dapprima più probabili su ABD, in estensione dal pomeriggio e in serata a CE. Venti forti (50-60 km/h) e rafficati meridionali su C, parte orientale di B e sui rilievi di E, specie in serata, localmente forti settentrionali (40-50 km/h) su AD e parte occidentale di B. Mare molto mosso.

DOMANI: un flusso umido dai quadranti meridionali continua a determinare condizioni di instabilità con precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o temporale moderato, in particolare su CE nelle prime ore. Dalla tarda mattinata il transito di una nuova perturbazione sulle Alpi è associato a piogge e rovesci diffusi in particolare a Ponente, con cumulate significative su A. Bassa probabilità di temporali forti su tutte le zone. Venti forti (50- 60 km/h) dai quadranti meridionali con raffiche oltre 80-90 km/h sui rilievi. Mare molto mosso.

GIOVEDI’ (25 APRILE): variabilità diffusa sulla nostra provincia, con alternanza di schiarite ed annuvolamenti ma anche qualche possibile debole precipitazione.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium