/ POLITICA

POLITICA | 22 aprile 2019, 07:21

‘Lista Civica Roberto Trutalli per Pigna’: dalle battaglie per salvare il Rio Carne alla candidatura a Sindaco, il suo programma per sviluppare l’entroterra

Un lista civica quella con cui si presenta alle elezioni del prossimo 26 maggio che, tra i suoi obiettivi ha sicuramente la salvaguardia del Rio Carne, ma non solo, a questa si aggiunge un programma che spazia su diverse aree tematiche.

‘Lista Civica Roberto Trutalli per Pigna’: dalle battaglie per salvare il Rio Carne alla candidatura a Sindaco, il suo programma per sviluppare l’entroterra

Dalle battaglie per salvare il Rio Carne alla candidatura a Sindaco con la ‘Lista Civica per Pigna’. E’ la storia di Roberto Trutalli, da sempre legato al piccolo borgo dell’entroterra, che ha deciso di scendere in campo in prima persona, per proseguire anche la battaglia in difesa di un luogo come il Rio Carne, ma non solo. Un lista civica quella con cui si presenta alle elezioni del prossimo 26 maggio che, tra i suoi obiettivi ha sicuramente la salvaguardia del Rio Carne - per cui si attende l'esito dell'udienza al Tribunale delle acque - ma non solo, a questa si aggiunge un programma che spazia su diverse aree tematiche. La candidatura di Trutalli si aggiunge a quella di Renato Borfiga. 

“E' una lista aperta, per un impegno Amministrativo - spiega Roberto Trutalli - che intende affrontare con umiltà e tenacia le questioni più importanti che riguardano il Paese e quindi anche la vita dei cittadini di Pigna. Abbiamo cercato in questi mesi di seria discussione tra di noi, di fare emergere tutte le criticità che insistono sulla nostra Amministrazione senza nasconderci le difficoltà presenti. Pensiamo ad un'Amministrazione aperta al confronto serio e duraturo sui temi più importanti ed attenta alle indicazioni che ognuno intenderà presentare senza veti di sorta. La trasparenza Amministrativa sarà il nostro impegno per il nostro futuro."

L’idea di candidarsi di Trutalli nasce principalmente dalla constatazione di un ‘vuoto politico’ che ha sentito il bisogno di colmare soprattutto per il bene del territorio: “Speriamo di poter assolvere a questa domanda che giunge dal territorio - continua - ascoltandola, condividendola e, se necessario, portarne le istanze nelle Istituzioni come Provincia e Regione. Dobbiamo avere il coraggio di studiare a fondo tutte le possibilità che i bandi emessi dalla Regione Liguria, attraverso i Fondi PSR- GAL- FESR, ci possono offrire per intervenire su temi specifici di grande interesse Amministrativo, dobbiamo aprire con la Regione Liguria una corsia di confronto costante.

Dobbiamo creare delle nuove formule di gestione del territorio. Pigna è una delle Porte Parco più importanti, siamo attraversati dall’Alta Via dei Monti Liguri possiamo contare sul nostro territorio di un ZPS (Zona a Protezione Speciale) e di uno dei più qualificanti SIC/ZPC (siti di interesse comunitario ) Toraggio - Pietravecchia. L’intera area montana ci mette in relazione con i paesi di Saorge, La Brigue, Breil sul Roja, territorialmente a noi confinanti e ricadenti sul suolo francese. La vicinanza del Parco del Mercantour e del Parco delle Alpi Marittime rappresenta un ulteriore punto qualificante che necessita si una seria ed approfondita analisi per un suo sviluppo e che veda Pigna inserita in un circuito transfrontaliero di trekking e ciclovie.

Tra le proposte lanciate da Trutalli vi è quella di stimolare una maggiore partecipazione da parte dei cittadini alla vita amministrativa: “Il Consiglio comunale - prosegue Trutalli - deve diventare il momento politico ed amministrativo dove convergono e trovano ascolto le varie istanze del territorio. La piazza Vecchia deve ridiventare il luogo dove tenere alcuni Consigli di particolare importanza durante la bella stagione."

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium