/ Speciale elezioni Sanremo

Speciale elezioni Sanremo | 19 aprile 2019, 12:34

Sanremo: l'Onorevole della Lega Domenico Furgiuele a sostegno dei candidati della città dei fiori e di Ventimiglia (Foto e Video)

Il primo appuntamento lo ha visto protagonista nella città dei fiori, nella zona del Borgo, dove ha incontrato il candidato Sergio Tommasini e gli esponenti locali della Lega, accompagnato dal collega Flavio Di Muro.

Sanremo: l'Onorevole della Lega Domenico Furgiuele a sostegno dei candidati della città dei fiori e di Ventimiglia (Foto e Video)

Tour in provincia di Imperia per l’Onorevole della Lega Domenico Furgiuele, deputato calabrese che oggi sarà a Sanremo e Ventimiglia, a supporto dei candidati a Sindaco, Sergio Tommasini e Gaetano Scullino.

Il primo appuntamento lo ha visto protagonista nella città dei fiori, nella zona del Borgo, dove ha incontrato il candidato Sergio Tommasini e gli esponenti locali della Lega, accompagnato dal collega Flavio Di Muro. Nel pomeriggio sarà, alle 16.30 a Ventimiglia Alta (in un incontro pubblico sulla piazza della Cattedrale e, alle 20, a Camporosso in piazza Garibaldi.

Furgiuele ci ha spiegato il motivo del suo tour in provincia di Imperia: “Sono qui in rappresentanza della Lega e di un Governo sempre più vicino al territorio. Ho accolto l’invito del mio collega, Flavio Di Muro, che lavora alacremente per la sua regione e la sua provincia. Ma anche del dirigente Antonio Federico, che sta lavorando bene anche alla lista che si saprà esprimere bene nel governare la città”.

Oggi pomeriggio sarà a Ventimiglia. Conosce la realtà della città di confine e dei problemi che ha vissuto negli ultimi 4 anni? “E’ una città fortunata perché può contare su un Onorevole come Di Muro, che si spende quotidianamente per il suo territorio. Conosco bene la realtà, proprio per come ci viene da lui raccontata. Sarà a Ventimiglia a sostegno della città e mettermi a disposizione come Onorevole della Repubblica per quel territorio, ma anche per incontrare quella comunità di calabresi come me, che sono presenti”.

Lei è del Sud, come ha vissuto la trasformazione della Lega che, da partito del Nord è arrivato a trovare consensi anche in meridione? “Le alternative geografiche sono dicotomie superate. A livello nazionale la Lega è una realtà ed io non mi sento un eccezione. Anzi, io mi sento parte integrante di un progetto politico che ho contribuito a costruire negli ultimi 5 anni, partendo dal mio territorio. Ed oggi sono qui per rappresentarlo in ambito governativo ma anche come dirigente di partito”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium