/ CRONACA

CRONACA | 19 aprile 2019, 17:44

L’impegno della Polizia Ferroviaria durante l’esodo pasquale e le festività di primavera nella nostra regione

In ragione del prevedibile maggior afflusso di viaggiatori in ambito ferroviario, durante le imminenti festività, ha predisposto specifici servizi sia nelle stazioni che a bordo dei treni.

L’impegno della Polizia Ferroviaria durante l’esodo pasquale e le festività di primavera nella nostra regione

Il Compartimento Polizia Ferroviaria per la Liguria, in ragione del prevedibile maggior afflusso di viaggiatori in ambito ferroviario, durante le imminenti festività, ha predisposto specifici servizi sia nelle stazioni che a bordo dei treni:
• Incremento delle pattuglie in stazione nelle giornate ove è atteso un maggior afflusso di viaggiatori (oltre 50 pattuglie);
• Potenziamento dei servizi a bordo dei treni, particolarmente quelli diretti verso le principali    mete di villeggiatura;
• Impiego di personale delle squadre di polizia giudiziaria per mirati servizi antiborseggio;
• Intensificazione dei servizi a bordo dei treni a lunga percorrenza notturni.

In questo periodo la Polizia Ferroviaria disporrà giornalmente in media di 106 operatori, 50 pattuglie in stazione ed a bordo treno; saranno inoltre  disposti servizi antiborseggio in abiti civili e la presenza sui treni notturni a lunga percorrenza. In tale contesto è opportuno fornire ai viaggiatori alcuni consigli per un viaggio che sia davvero sicuro:
• Durante la permanenza sui marciapiedi adiacenti ai binari non oltrepassare la linea gialla;
• Non attraversare i binari, ma servirsi sempre dei sottopassaggi;
• Non tentare di salire o scendere quando il treno è in movimento;
• Durante eventuali soste impreviste del treno lungo la linea ferroviaria seguire le indicazione del personale di bordo.

Tutti coloro che utilizzeranno il treno per i loro spostamenti, dovranno prestare attenzione al proprio bagaglio, soprattutto durante le fermate del convoglio ed evitare di lasciare incustoditi i propri oggetti di valore a bordo treno. Occorre non dimenticare che i ‘professionisti del furto’ tendono a sfruttare eventuali momenti di distrazione (durante la consultazione dei tabelloni orari o l’utilizzo delle macchinette self-service ad esempio) ovvero situazioni di assembramento di persone per poter meglio commettere i reati.

Gli Operatori della Polizia Ferroviaria vigileranno nelle stazioni e sui treni assicurando un alto livello di attenzione, avvalendosi anche di elementi tecnologici di nuova generazione come gli smartphone dotati di  dispositivo per la lettura ottica dei documenti elettronici e la verifica immediata delle informazioni.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium