/ AL DIRETTORE

Che tempo fa

Cerca nel web

AL DIRETTORE | 15 aprile 2019, 08:01

Sanremo: sacchetti e bidoni 'sbattuti' e rumori al mattino presto in via Agosti, la lamentela di una lettrice

Sanremo: sacchetti e bidoni 'sbattuti' e rumori al mattino presto in via Agosti, la lamentela di una lettrice

Una nostra lettrice, N.A., ci ha scritto dopo due anni di richiesta ad Amaie Energia, per limitare i rumori al mattino presto, durante la raccolta dei rifiuti:

Dal 2017 io, tutta la mia famiglia e gran parte dei condomini di via Pietro Agosti, veniamo ciclicamente svegliati da qualche operatore ecologico che sbatte violentemente i bidoni o i sacchi di spazzatura sul camioncino. A niente sono valse le mie segnalazioni ed ho scritto anche al Sig. Sindaco in quanto problema grave da risolvere trattandosi di diritto al riposo notturno. Questa mattina, nuovamente, ci siamo svegliati tutti di soprassalto, dall'operatore che sbatteva violentemente i bidoni”.

“Abbiamo anche inviato una mail - prosegue la lettrice - via Pec, ad Amaie Energia, eccola: è da circa due anni che mi interfaccio con la vostra azienda su un grave problema. Durante il turno delle 5.30 ciclicamente un vostro operatore sbatte talmente forte i bidoni della spazzatura e la spazzatura, da svegliare tutta la mia famiglia e spesso anche altre persone del condominio. Io abito in via Pietro Agosti. Stamattina, dopo aver svegliato per l’ennesima volta tutta la mia famiglia, e dopo aver segnalato il fatto da due anni, anche al Sindaco, il fatto è nuovamente avvenuto. Ho affrontato l’operatore chiedendo di smetterla di sbattere i bidoni, ma mi ha risposto ‘allora non verrò più e vi buttate la rumenta nei bidoni sulla strada’. Decide lui, insomma. Io pago, vengo puntualmente svegliata dal vostro operatore che decide anche dove dovrò recarmi per buttare la spazzatura. Mi chiedo come sia possibile che non siate riusciti a risolvere questo problema. Levateli questi bidoni,​ basta riavere la possibilità di non essere più disturbati alle 5.30 del.mattino. Oppure, risolvete una volta per tutte con i vostri dipendenti. I mezzi li avete. Mi chiedo anche se sia giusto, da cittadina che chiede solamente di non essere svegliata per questo futile motivo, dovermi recare alle autorità competenti per sporgere denuncia. Sono due anni che dopo il passaggio del vostro operatore, devo far riaddormentare i miei due figli piccoli. A voi le conclusioni. Vi ringrazio se vorrete aiutarmi a far finire questo supplizio senza senso, avevo detto più volte che non sarei voluta arrivare a scrivere ai giornali per non danneggiare le tante persone che in Amaie Energia lavorano bene. Mi rispondono che provvederanno, si scusano ma il problema da due anni è sempre presente”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium