/ VITA DA MAMMA

VITA DA MAMMA | 07 aprile 2019, 11:33

Come sono le mamme di oggi? Ecco un loro ritratto secondo le frasi più ricercate su Google

In giornate come queste quasi tutte le mamme sono state colte sul fatto a digitare sul telefonino la frase “come calmare i bambini”. Ed è alle prime parole che a tutte, mamme e non, si apre un mondo. Volete sapere quali sono, secondo Google, le ricerche più utilizzate dalle mamme? Eccole in scaletta

Come sono le mamme di oggi? Ecco un loro ritratto secondo le frasi più ricercate su Google

Aprile dolce dormire. Una volta, quando le domeniche di pioggia erano il pretesto ideale per chiudersi in casa poltrendo di fronte a una serie tv, un libro, un bagno caldo lungo ore o qualsiasi piacere legato all'oblio.

Oggi è ancora aprile, piove, ma in casa la tv è sintonizzata su cartoni incomprensibili, dvd abbandonati dopo i primi 5 minuti di proiezione, libri usati per costruire fortini e una doccia di 3 minuti sarebbe già un lusso. Oggi anche nell'ipotetica famiglia del Mulino Bianco aleggerebbe un leggero nervosismo.

In giornate come queste quasi tutte le mamme sono state colte sul fatto a digitare sul telefonino la frase “come calmare i bambini”. Ed è alle prime parole che a tutte, mamme e non, si apre un mondo. Volete sapere quali sono, secondo Google, le frasi più ricercate dalle mamme? Eccole in scaletta:

Bambini come fiori

Bambini come calmare la tosse

Bambini come abbassare la febbre

Bambini come insegnare il rispetto delle regole

Bambini come eliminare il catarro

Bambini come farsi ubbidire senza gridare

Bambini come affrontare un lutto

Bambini come farli dormire da soli

Bambini come educarli

Bambini come riconoscere la bronchite

Il quadro che ne esce è abbastanza palese: siamo state tutte, dico tutte, troppo influenzate dalle fotografie di Anne Geddes e dai suoi neonati vestiti da margherita. A parte una leggera vena di follia, le mamme di oggi antepongono la salute del proprio figlio a qualsiasi cosa, e questa è, almeno si spera, una prassi naturale.

Le mamme di oggi pretendono l'educazione, perché il rispetto per le regole è alla base di ogni equilibrio sociale e familiare. Salvo poi che la mamma ci ripensi e al primo colpo di tosse con relativo catarro, metta da parte la ferrea disciplina per capire come il suo bambino possa ubbidire ma senza essere sgridato.

Le mamme di oggi sono pronte al peggio, a volte perché ne hanno passate di tuti i colori, a volte perché sono previdenti e a volte perché vengono sopraffatte dal pessimismo. Le mamme di oggi sono tutte sulla stessa barca o meglio lo stesso materasso: come far dormire i bambini da soli? Questo mistero, assieme al quarto segreto di Fatima non è ancora stato svelato e ci ritroviamo tutte a star sveglie la notte con una gamba in terra, un bambino in testa, l'altro ancorato alle costole, talvolta con gatto che, per empatia con la famiglia, solitamente si aggomitola sulla nostra schiena.

Le mamme di oggi hanno come punto fermo l'educazione, come detto prima, ma dopo 5 anni di notti quasi completamente in bianco, passano dalla ricerca sul come educarli senza sgridarli, al come come educarli. Il terzo step è meglio non scoprirlo.

Le mamme di oggi sono come le mamme di ieri, al primo raffreddore scatta la sirena. Solo che le mamme di oggi hanno a disposizione internet il che le porta a diventare luminari in pediatria e a diagnosticare una bronchite con un semplice click.

Le mamme di oggi nelle giornate di pioggia hanno tutte la stessa faccia da zombie, conoscono Hotel Transylvania 1, 2 e 3 a memoria, sperano che con la pioggia arrivi anche il dono di oscurare il canale 42 quando trasmettono la 3475 replica di Masha & Orso cercando di dirimere wrestling casalinghi improvvisati.

Le mamme di oggi si allarmano quando sentono silenzio per più di tre minuti, ma tutta l'elettricità accumulata passa quando vedono sul tavolo un disegno con una figura più simile a E.T. che a una donna, tanti cuoricini e un geroglifico con scritto mamma. Piccola pausa, poi tutto ricomincia.

 

Vuoi rimanere informato sui nostri articoli di “Vita da mamma” e dire la tua? Iscriviti al nostro servizio gratuito. Ecco come fare:

1- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero  348 095 4317

2- inviare un messaggio con il testo MAMMA

La doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.

I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro. Sanremonews.it  li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.

Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MAMMA sempre al numero 0039 348 0954317

Stefania Orengo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium