/ AL DIRETTORE

AL DIRETTORE | 03 aprile 2019, 12:49

Sanremo: Christian Gullone (PD - Democratici e Progressisti), "Tommasini scopre l'acqua calda" e ricorda le produzioni video negli ultimi cinque anni

Gullone ribadisce l'importanza delle produzioni video come attività economica della città dei fiori

Sanremo: Christian Gullone (PD - Democratici e Progressisti), "Tommasini scopre l'acqua calda" e ricorda le produzioni video negli ultimi cinque anni

Christian Gullone, consulente nel settore spettacolo e candidato nella lista PD - Democratici e Progressisti, ribadisce l'importanza delle produzioni video come attività economica di Sanremo. 

“Sanremo si presta naturalmente per clima, location e ricettività, oltre che per la tradizione di pluridecennale ottenuta nell'ospitalità delle troupes RAI per le trasmissioni TV di cui Sanremo è protagonista (Festival, Tecno, Carri Fioriti, Milano Sanremo, etc).

In questi ultimi cinque anni a questi si sono però affiancate numerose produzioni realizzate: la produzione franco-belga ‘La promessa dell'alba’ con Charlotte Gainsbourg, il film italo-francese ‘Dalida’ con Sveva Alviti e Riccardo Scamarcio, il Casino Municipale ha fatto da set per quattro stagioni di ‘SoundKitchen’ con Alessandro Borghese, il film ‘Mia Martini - Io sono Mia’ con Serena Rossi, la serie televisiva olandese ‘Schaduw’, il film francese ‘Un amour impossible’ di Charlotte Corsini, il film ‘Fortunata’ di Sergio Catellitto oltre a spot girati per campagne internazionali, tra gli altri, per Volvo e Mercedes.

Inoltre, nell'ultima Convenzione RAI sono stati inseriti nuovi spettacoli di Sanremo Young, oltre la fortunata invenzione di ‘Sanremo Giovani’, di ‘Area Sanremo Tour’ e il ‘Sanremo Giovani World Tour’, che aggiungono promozione culturale e turistica alla Città della Musica. Sono inoltre attivi filmmaker e associazioni culturali, pluripremiati e con un’importante ricaduta sociale, cui bisogna riconoscerne tutta l’importanza. E molto probabilmente mi dimentico altre realizzazioni, con le quali mi scuso. Molte produzioni hanno già confermato l’interesse a ritornare a Sanremo, proprio per le buone condizioni professionali e di location. Sarebbe interessante poter dedicare a queste attività degli spazi ad hoc.

Si può ovviamente fare di più, e si può e si deve crescere, ma tutto questo è stato realizzato in questi ultimi cinque anni sotto l’amministrazione Biancheri. Il mondo dello spettacolo è importante per Sanremo e crea sul territorio occupazione e indotto, non può essere trattato con superficialità e noncuranza da chi si candida a governarla e non merita dichiarazioni che sembrano ‘la scoperta dell’acqua calda”.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium