/ Politica

Politica | 27 marzo 2019, 07:14

Elezioni a Molini di Triora: sfida a due con il candidato sindaco Antonio Mario Becciu "Siamo il cambiamento per il paese e le frazioni"

Un'intervista per conoscere il candidato sindaco della lista 'Nuovo Futuro'.

Sarà una sfida a due per le elezioni a Molini di Triora. Il secondo candidato sindaco è Antonio Mario Becciu, capogruppo di opposizione uscente che per questa campagna elettorale si presenterà alla guida della lista 'Nuovo Futuro'. Non è la prima volta che Becciu tenta di essere eletto come primo cittadino. Nel 2014, ci andò molto vicino con appena 45 voti di scarto dall'attuale sindaco uscente, Marcello Moraldo.

“Per la seconda volta riprovo la candidatura a sindaco. Nel 2014 avevamo raggiunto 177 preferenze e questo ci aveva dato grande soddisfazione. Negli ultimi 30 anni, a Molini, non si erano mai trovate così vicine le liste opposte” - ricorda Becciu.

Abbiamo chiesto al candidato sindaco di presentarsi agli abitanti di Molini di Triora. Ecco che cosa ci ha raccontato: “Ci ripresentiamo con lo stesso simbolo ed il medesimo nome della lista: 'Nuovo Futuro'. Il candidato più giovane ha 31 anni ed il più vecchio 57 anni. Saremo a maggioranza maschile. Gli abitanti troveranno lo zoccolo duro del mio gruppo. Dei sette candidati consiglieri che erano presenti la volta scorsa, ci riproponiamo con cinque di loro. Alcuni nomi li possiamo già dire: Ornella Allaria, per Agaggio; Luigi Davide Bertone, per Andagna; Brunello Corradi e Fabrizio Taurini, per Molini. Ci sarà anche un 'cambio generazionale'. Infatti entra con noi Matteo Capriolo che andrà a sostituire lo zio, Mauro Capriolo. Ha voluto lasciare il posto al nipote. E' una soddisfazione avere ricevuto subito la disponibilità da chi cinque anni fa si presentò con me. E' anche una questione d'orgoglio, perchè questo mi conferma che quanto iniziato la volta scorsa non è stato solo un fuoco di paglia. Il progetto c'era nel 2014 ed oggi torna ancora più forte”.

Invece che cosa mi può dire dei candidati nuovi? “I componenti nuovi li ho scelti, incontrandoli prima per vedere se avessero affinità con il nostro progetto e per capire se fossero disposti a sposare in toto le nostre idee. - replica Becciu - Siamo un gruppo coeso, stiamo andando nella stessa direzione e sono molto soddisfatto perchè da quello che ho visto ritengo di aver scelto la squadra giusta, indipendentemente da quanti voti ognuno di loro riuscirà a portare. Sono persone semplici che amano questo territorio e come me vogliono un cambiamento. Ci chiamiamo 'Nuovo Futuro' perchè vogliamo dare una nuova prospettiva a Molini di Triora ed alle frazioni”.

“Ci tengo a dire che come è stato cinque anni fa anche questa volta la composizione della nostra eventuale giunta è già programmata, al di là di quante preferenze riceveranno i singoli candidati che mi appoggiano. - aggiunge – Ci saranno due assessori: Ornella Allaria e Luigi Davide Bertone. Daremo a lei l'incarico di vicesindaco ed a metà mandato si invertiranno. Infine, come numero di candidati siamo otto, oltre al sottoscritto. In caso di vittoria tutti faranno parte del consiglio. Sono sette i consiglieri che possono entrare per la maggioranza, facendo dare le dimissioni ad uno dei due consiglieri nominati assessori, ci permetterà di poter far entrare anche l'ultimo dei non eletti. Non mi piace che qualcuno possa rimanere escluso”.

Avete già definito il programma? “Stiamo lavorando tutti insieme per ultimare il documento. Abbiamo delle priorità che saranno presenti. Partiamo da una presa di coscienza delle risorse sempre più limitate per gli enti locali. Come ho più volte detto in questi 10 anni, bisogna lavorare economizzando, evitando sprechi e razionalizzando i soldi pubblici. Questo è uno dei nostri punti chiave. Un altro aspetto su cui intendiamo puntare è far tornare Molini ad essere un borgo turistico ma non solo. Dobbiamo provare a riportare la gente in paese ed a vivere la valle. Penso ad esempio a delle agevolazioni che potremmo dare a chi vuole investire sul territorio, mi riferisco tanto a persone intenzionate a venire a vivere a Molini, quanto a chi invece vorrebbe aprire una qualche attività economica. Il turismo è importante ma da solo non basta. - afferma il candidato sindaco - E' desolante vedere i nostri paesi in inverno con poche luci accese. Il nostro obiettivo è di provare a vedere qualche luce in più. Certo, è un progetto che non può essere realizzato nell'immediato ma lavorando e trovando le soluzioni giuste, sono convinto che si possa incentivare la gente a tornare”.

In che modo? “Le faccio un esempio. - risponde - Noi abbiamo una struttura, ristrutturata da questa amministrazione, con quattro alloggi residenziali. Sono ultimati da due anni, ma ahimè non hanno ancora fatto un bando per affidare questi alloggi. Abbiamo speso soldi pubblici, proviamo almeno a darli con un affitto agevolato. Qualcuno così potrebbe essere incentivato a tornare a vivere la valle”.

Tra gli altri punti che non mancheranno nel programma ci sarà anche la sicurezza. - prosegue il candidato sindaco del gruppo 'Nuovo Futuro - In seno all'Unione dei Comuni delle Valli Argentina ed Armea siamo riusciti a dare vita ad un importante progetto. Dico siamo perchè posso fregiarmi del fatto che l'installazione delle telecamere di videosorveglianza nei Comuni dell'Unione, è frutto dell'impegno del mio lavoro, supportato dai miei colleghi dell'opposizione. Dobbiamo ampliare il circuito. Riusciremo a farlo. E' un progetto che ho seguito personalmente e rimane nel programma. Dobbiamo agire localmente, andando a coprire anche le frazioni, con le risorse nostre. L'Unione ci ha dato la struttura, noi vogliamo completare l'opera. Poi, non meno importante, dobbiamo far si che il piano di Protezione Civile sia conosciuto da tutti gli abitanti del paese. Questo non è mai stato fatto. Sono stati spesi dei soldi. Il Piano c'è ma bisogna renderlo pubblico con degli incontri. La gente deve sapere come comportarsi in caso di calamità, dove si deve recare, in un posto piuttosto che un altro. In questo ambito, vogliamo mantenere anche l'Alert System, un servizio fortemente voluto dal nostro gruppo e realizzato. Ricordo che noi 5 anni fa presentammo, sei emendamenti alle linee programmatiche dell'amministrazione e di questi, quattro punti sono stati realizzati. Sono quelli che ho appena detto. Inoltre c'era anche il servizio di raccolta differenziata con sistema porta a porta. Tutte idee di una opposizione costruttiva che ho rappresentato”.

Ecco, lei ha sicuramente una lunga esperienza tra i banchi della minoranza come giudica gli ultimi anni? “Sono stati positivi. - afferma Becciu - Mi hanno permesso di capire come funziona la macchina amministrativa. Inizio il quindicesimo anno di amministrazione. Da 10 anni a questa parte, come capogruppo di opposizione. Se non partecipi all'attività politica ed amministrativa del comune non puoi capire come funziona. I consiglieri di minoranza possono partecipare ritagliando del tempo, dopo il lavoro e talvolta levandolo alla famiglia. Io l'ho fatto andando una volta alla settimana in Comune, pretendendo ed ottenendo l'accesso al registro di protocollo degli atti in entrata ed in uscita. Questo mi ha permesso di poter seguire tutta l'attività dell'ente, prima che questi documenti diventassero scelte compiute. Così sono rimasto informato su ciò che era intenzione e poi sviluppata dall'amministrazione, condividendo o criticando. Per la minoranza non è mai facile ma sia di opposizione che di maggioranza, in seno al Consiglio siamo tutti uguali, siamo tutti consiglieri”.

Come vivrà la campagna elettorale su Molini di Triora? “La campagna elettorale in una realtà piccola come la nostra sarà 'porta a porta', come la raccolta. Andremo casa per casa. Devi raccogliere in modo capillare le parole, le idee e le critiche. Non solo, faremo degli incontri nelle frazioni, durante i weekend, per esporre il programma e far conoscere i candidati. In particolare a maggio. Ci impegneremo ad essere presenti sia in caso di vittoria che di sconfitta. Chiuderemo la campagna elettorale, l'ultimo giorno, il venerdì, con una bicchierata nel capoluogo”.

Che cosa ne pensa dell'amministrazione uscente e della sua concorrente, Manuela Sasso? “In questi anni c'è stata poca trasparenza. La casa comunale deve essere un palazzo di cristallo. Devi poterci vedere attraverso. Non c'è stata un'equità di trattamento per tutti. Riguardo alla mia avversaria, Manuela Sasso, ha vissuto in questo paese ma in caso di vittoria alle elezioni lei non potrà essere presente come lo sarei io. Antonio Becciu invece abita a Molini. Qui ci vivo come la maggior parte delle persone che mi appoggeranno. Un punto di vista reale e che vorrei sottolineare. L'attuale vicesindaco è una persona valida che ha fatto la sua esperienza di cinque anni continuando la linea assunta dalla precedente amministrazione. Non si allontaneranno molto. Sarà una prosecuzione. Io spero che la gente tagli questo cordone che la lega con l'ombra di Marcello Moraldo- conclude il candidato sindaco Antonio Mario Becciu.

Stefano Michero

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium