/ Politica

Politica | 21 marzo 2019, 19:01

Sanremo: in arrivo 17 nuovi defibrillatori nelle scuole cittadine

La notizia è stata ufficializzata a seguito di un’interrogazione del Movimento 5 Stelle, illustrata da Paola Arrigoni, alla quale ha risposto il vicesindaco Costanza Pireri.

Sanremo: in arrivo 17 nuovi defibrillatori nelle scuole cittadine

Il consiglio comunale di Sanremo, convocato straordinariamente alle ore 18, si è aperto con un ordine del giorno presentato dal Movimento 5 Stelle sul tema “Patto con il Cittadino baratto amministrativo”. “Il baratto amministrativo – ha detto il capogruppo Paola Arrigoni - è uno strumento introdotto dal decreto Sblocca Italia, che offre la possibilità ai cittadini in difficoltà di poter saldare i propri debiti con il fisco, mettendosi a disposizione del Comune per eseguire lavori socialmente utili. Nell’istanza si chiedeva di dare indirizzo all’Amministrazione affinché venisse redatto un Regolamento comunale che prevedesse la possibilità del “Baratto amministrativo” con la definizione di tutti i criteri. Il Comune ne otterrebbe un doppio vantaggio – ha aggiunto - i contribuenti in difficoltà potrebbero assolvere ai propri doveri ed il Comune usufruirebbe di questa forza lavoro in un periodo in cui scarseggiano risorse ed i tagli nella gestione amministrativa rendono difficile affrontare alcune attività. Questa è una opportunità valida anche al fine della valorizzazione della persona, che consentirebbe ai cittadini senza lavoro o in difficoltà economica, di svolgere attività per la propria città e di sentirsi utili. Tali attività sarebbero anche uno stimolo a diffondere senso civico e di appartenenza”.

Il Movimento 5 Stelle ha quindi chiesto un impegno all’Amministrazione Comunale, alla luce delle ultime novità emerse in Regione, di riconsiderare la possibilità dell’attuazione del Baratto amministrativo per la città. Parere favorevole è stato espresso da tutti gli altri gruppi consiliari e dallo stesso sindaco Alberto Biancheri. L’ordine del giorno è stato quindi approvato all’unanimità.

Sempre Paola Arrigoni ha poi esposto un’interrogazione urgente sul movimento franoso in zona “EX Cava Bianchi”. “Tuttora è evidente l’attività franosa in atto – ha detto – e che tale movimento franoso trae origine dall’accumulo a monte di materiale terroso, scaricato e abbancato in varie epoche come riscontrato dall’esame delle documentazioni aereo-fotogrammetriche comunali degli anni 1975-1989- 2006”. Dopo aver sottolineato il potenziale pericolo, il Movimento 5 Stelle ha chiesto di conoscere i provvedimenti che sono stati adottati dopo un verbale che già ne denunciava la situazione, e la presenza di sorgenti comunali attive “di cui una non vi è più traccia”. La risposta è stata affidata all’assessore ai lavori pubblici Giorgio Trucco, che ha ricostruito l’iter documentale della vicenda.

In una successiva interrogazione la rappresentante del Movimento 5 Stelle ha trattato l’acquisto 13 defibrillatori e 13 teche esterne per cardio proteggere le scuole primarie e secondarie del Comune di Sanremo (passato all’unanimità in Consiglio Comunale il 26 Aprile del 2017. “A tutt’oggi però non sono ancora stati installati – ha lamentato – considerato sono passati oltre 21 mesi vogliamo sapere per quale motivo, a distanza di quasi due anni, non siano ancora stati acquistati ed installati”.

“Si era ritenuto opportuno trasferire i fondi all’Asl 1 vincolandoli – ha risposto il vicesindaco Costanza Pireri – Gli apparecchi sono stati acquisiti, sono in corso di inventario e saranno al più presto posizionati. Con lo stesso importo previsto per i 13 defibrillatori inizialmente previsti siamo riusciti ad averne 17, quindi 4 in più rispetto a quelli che avremmo comprato noi come Comune. Questi si andranno ad aggiungere ai 10 già presenti nelle scuole”.

Federico Marchi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium