/ POLITICA

POLITICA | 20 marzo 2019, 18:47

Arrivano 205 milioni dalla Regione per i danni dal maltempo: nella nostra provincia la maggior parte vanno ad Imperia

“Lo stanziamento che ci è stato riconosciuto è senza dubbio anche il riconoscimento di un sistema di Protezione Civile regionale che ormai è all’avanguardia nel Paese" ha sottolineato l’assessore regionale alla Protezione Civile Giacomo Giampedrone.

Arrivano 205 milioni dalla Regione per i danni dal maltempo: nella nostra provincia la maggior parte vanno ad Imperia

Più di 205 milioni di euro verranno ripartiti fra 150 comuni liguri per oltre 800 interventi di manutenzione e ripristino dopo i danni del maltempo dello scorso ottobre e novembre, e per interventi strutturali di difesa del suolo. Nella nostra provincia arriveranno 5,6 milioni di euro.

È questo il risultato ottenuto con la somma di diversi finanziamenti: “La Liguria non ha mai visto uno stanziamento simile, col quale andiamo finanziare centinaia di interventi a neanche cinque mesi dal maltempo di fine ottobre - ha commentato il Presidente della Regione Liguria e Commissario straordinario per l’emergenza Giovanni Toti – ed a questi finanziamenti si sommano più di cinquanta cantieri strategici per la Regione, finanziati dal nostro Fondo Strategico, e molto attesi dai territori. È il segno che quando la politica mette da parte le indecisioni e lavora di comune accordo per il bene dei cittadini, le cose si possono fare, e bene, anche in questo Paese”.

“Lo stanziamento che ci è stato riconosciuto è senza dubbio anche il riconoscimento di un sistema di Protezione Civile regionale che ormai è all’avanguardia nel Paese - ha sottolineato l’assessore regionale alla Protezione Civile Giacomo Giampedrone -. La ripartizione di questi fondi avviene con un dialogo molto costruttivo col Dipartimento Nazionale, col Governo e ovviamente con tutti i Comuni che stono stati indicati come coadiuvatori di questo importante percorso perché sono loro stessi ad avere stabilito le priorità che abbiamo inserito in questa proposta di riparto. Proposta che è per il 2019 e a cui seguirà nei prossimi mesi anche quella sul 2020 con altri cento milioni di euro, in modo da non lasciare indietro nessun intervento. Per la prima volta in assoluto a 5 mesi nemmeno dall’evento riusciamo a ristorare anche circa il 75% dei danni patiti dalle aziende e dai privati: credo che sia un risultato mai visto nelle tante emergenze a cui la Liguria ha purtroppo dovuto far fronte, sintomo di una grande collaborazione istituzionale che dà i suoi frutti anche in situazioni come queste, quando troppo spesso i risarcimenti arrivano invece a distanza di anni”.

Il Comitato di controllo del Fondo ha assegnato i finanziamenti a 55 interventi in tutta la Regione: venti Comuni, due Provincie (Savona e La Spezia) più cinque interventi a regia regionale, per un totale di oltre 32 milioni di Euro nel biennio 2019-2020 (13.272.821 Euro per il 2019 e 19.437.602 per il 2020). A questi si sommano ulteriori quattro interventi preassegnati per circa 11,3 milioni. Fra i progetti finanziati ben 17 interventi nel comune di Imperia per un totale di 6,3 milioni di euro.

Con il ‘Fondo Strategico Regionale’, in provincia di Imperia verranno finanziati: la tratta San Lorenzo al Mare-Andora a Diano Marina, dalla ex stazione FS all'intersezione con via Villebone, per 70mila euro; il completamento della pista ciclopedonale tra la ex stazione del Comune di San Lorenzo al Mare ed il confine con Imperia, per un totale di 523mila euro; la realizzazione di un nuovo piano parcheggio nei pressi di Viale delle Palme ad Arma di Taggia, per 470mila euro; la realizzazione della pista ciclopedonale sulla tratta Vallecrosia-Bordighera per 616mila euro-

Ad Imperia una lunga serie di interventi alle scuole per un totale un milione 747mila euro; il prolungamento del pennello artificiale a difesa della costa, a Porto Maurizio e via Boine per 251mila euro; la manutenzione straordinaria delle dighe foranee e del pennello a difesa dell'abitato e delle attività balneari a Borgo Peri per 190mila euro; il completamento della condotta a mare dello sfioratore di piazza Dulbecco e la sigillatura dei pozzetti del Caramagna per 152mila euro; il prolungamento a mare dello scarico dello sfioratore del collettore fognario del Prino (1° lotto) per 304mila euro; il revamping degli impianti elettrici e sistemi di gestione e controllo delle stazioni di sollevamento fognario per 203mila euro; la predisposizione per le motopompe carrellabili in corrispondenza delle stazioni di sollevamento sul litorale, l’adeguamento del parco macchine ed acquisto gruppi elettrogeni carrella bili per 275mila euro; il rifacimento di un tratto di fognatura nera di lungomare Vespucci, deodorizzazione e collettamento del rio delle Valli per 370mila euro; un’altra serie di interventi per le fognature in diverse zone della città per altri 565mila euro; la messa in sicurezza della galleria Gastaldi per 232mila euro; l’adeguamento delle barriere architettoniche in via Bonfante e piazza Dante per un milione 567mila euro. Sempre ad Imperia la rimozione dell’amianto e l’efficientamento energetico dell’edificio in via Carlo Alberto per 600mila euro.

Altri finanziamenti sono previsti per: Bordighera con 21.800 euro, Cervo con 45.223, Cipressa con 63mila, Costarainera con 5.000, Diano Marina 58mila, Dolceacqua 12mila, Imperia altri 38mila, Mendatica 60mila, Pietrabruna 10mila, San Bartolomeo al Mare 43mila, Triora 14mila.

Il dettaglio degli stanziamenti nei file cliccando sotto.

Files:
 Finanziamenti Regione - Marzo 2019 a (4.4 MB)
 Finanziamenti Regione - Marzo 2019 b (47 kB)
 Finanziamenti Regione - Marzo 2019 c (785 kB)

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium