/ Ventimiglia Vallecrosia...

Ventimiglia Vallecrosia Bordighera | 19 marzo 2019, 10:33

Ventimiglia Alta: la nuova scuola sorgerà nell’area del Funtanin, sarà intitolata a Monsignor Giacomo Barabino, Ioculano “Una persona molto importante per il centro storico” (Foto e Video)

Sono in via di valutazione eventuali progetti che riguardano il vecchio edificio scolastico, anche se su di esso è necessario intervenire prima di tutto dal punto di vista della sicurezza.

Ventimiglia Alta: la nuova scuola sorgerà nell’area del Funtanin, sarà intitolata a Monsignor Giacomo Barabino, Ioculano “Una persona molto importante per il centro storico” (Foto e Video)

La nuova scuola di Ventimiglia Alta sorgerà nell’area del Funtanin e sarà intitolata a Monsignor  Giacomo Barabino. Ad annunciarlo questa mattina il Sindaco Enrico Ioculano e l’Assessore ai Lavori Pubblici Gabriele Campagna che danno così una risposta certa ai residenti del centro storico e, ovviamente, ai loro figli che tanto hanno sofferto per la chiusura dell’istituto scolastico, per ovvie ragioni di sicurezza.

“Ho sempre sostenuto la grande necessità di una scuola e di un presidio scolastico nel centro storico - ha detto il Sindaco Ioculano - vogliamo dare l’istituto scolastico più confortevole e sicuro della città.”

Intervista al Sindaco Ioculano



In un primo momento è stata verificata anche l’area del capo, ma non si è rivelata completamente idonea dal momento che non avrebbe offerto alla struttura abbastanza spazio per il suo sviluppo: “In quella sede - ha spiegato il primo cittadino - ci sarebbe stata una costrizione della struttura quindi abbiamo valutato anche un’altra opzione, quella del Funtanin che si è rivelata migliore. Non ci sarà un collegamento con la scuola dell'infanzia come inizialmente avremmo voluto, ma sarà sicuramente un edificio capace di rispondere alle esigenze di sviluppo del centro storico. Entro settembre la definizione del progetto, per poi avviare le gare d’appalto che porteranno alla realizzazione della struttura.” 

Intervista all'Assessore Campagna 

Nel giro di due anni, quindi, il centro storico potrebbe avere una nuova scuola, tempi che devono essere rispettati per il mantenimento dei fondi ottenuti che ammontano a 4,5 milioni di euro. Sono in via di valutazione eventuali progetti che riguardano il vecchio edificio scolastico, anche se su di esso è necessario intervenire prima di tutto dal punto di vista della sicurezza.

“E’ giusto che questo edificio resti pubblico - ha detto Ioculano - ma due possono essere le opzioni, turistico - ricettiva, quindi una struttura alberghiera, oppure sanitaria". 

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium