/ ECONOMIA

ECONOMIA | 19 marzo 2019, 07:45

Isola d’Elba: i periodi migliori per visitarla ed in che modo arrivarci

L’Isola d’Elba è sempre una delle mete più quotate, grazie alle sue bellezze che la rendono suggestiva ed affascinante

Isola d’Elba: i periodi migliori per visitarla ed in che modo arrivarci

L’estate si avvicina e programmare le vacanze diventa uno dei pensieri principali per ogni italiano. L’Isola d’Elba è sempre una delle mete più quotate, grazie alle sue bellezze che la rendono suggestiva ed affascinante. Ma qual è il periodo migliore per visitarla? E in quale modo è più semplice raggiungerla? Abbiamo realizzato una breve guida che possa aiutarvi ad organizzare al meglio la vostra vacanza, scegliendo il periodo più adatto e valutando anche i migliori traghetti per l’isola d’Elba, utilizzando servizi come quello di traghetti.it.

Isola d’Elba: quali sono i periodi migliori per visitarla?

Partiamo col dire che l’isola d’Elba è affascinante in ogni singolo periodo dell’anno grazie ai suoi colori meravigliosi, che variano di stagione in stagione. Senza dubbio, però, i mesi migliori per godere appieno della sua atmosfera sono quelli che vanno dalla primavera all’inizio dell’autunno. Ma andiamo ad analizzare tutto nel dettaglio.

·         Primavera: quello primaverile è senza dubbio il periodo dell’anno più adatto a chi vuole assaporare la vita dell’Elba in maniera rilassata, nel periodo in cui le temperature si alzano, diventano tiepide, ma il turismo è ancora abbastanza limitato. L’isola si colora di un verde meraviglioso, grazie alla sua vegetazione vivace. I mesi migliori sono quelli di maggio e giugno, duranti i quali la temperatura non è ancora afosa e le spiagge sono molto più libere rispetto ai mesi di alta stagione. Anche i prezzi, durante questi mesi, sono nettamente inferiori a quelli estivi.

·         Alta stagione, luglio e agosto: l’isola si anima di turisti, feste notturne, mercatini, artisti di strada e le spiagge brulicano. Le temperature toccano livelli molto alti, ma il vento riesce sempre a rendere piacevoli anche le giornate più calme. Anche i prezzi lievitano, ma ripagano totalmente una settimana di relax e divertimento. Sono i mesi più adatti a chi non è solo alla ricerca del relax, ma vuole divertirsi ed assaporare la vita isolana a 360°.

·         Settembre e ottobre: una vacanza quando la stragrande maggioranza degli italiani ha già finito le ferie è sempre allettante, soprattutto perché l’Isola d’Elba è sempre attiva ed accogliente anche nei primi mesi autunnali. Le temperature sono dolci e c’è ancora possibilità di fare bagni e visitare le sue oltre cento spiagge, una più bella dell’altra.

Come raggiungere l’Isola d’Elba

Raggiungere l’Isola d’Elba è molto semplice: basta prendere un traghetto dal vicino porto di Piombino. Come spiegato nella sezione dedicata di Traghetti.it per l’Isola d’Elba, le compagnie che si occupano giornalmente di questa tratta sono quattro: Toremar, Moby, Blunavy ed Elba Ferries. Solo le prime due, Toremar e Moby, percorrono questo itinerario durante tutto il periodo dell’anno, le altre due sono invece stagionali e concentrano gli spostamenti nei mesi di media e alta stagione, per poter sostenere il flusso elevato di turisti che decidono di trascorrere le loro vacanze presso questa meravigliosa isola. I traghetti per l’Isola d’Elba sono veloci e la durata del viaggio da Piombino può durare tra i 15 e i 60 minuti, in base alla tipologia del mezzo. C’è comunque da considerare che non è mai difficile organizzarsi con orari e tempistiche, in quanto, nei mesi di alta stagione, si arrivano ad effettuare anche 50 viaggi al giorno da un porto all’altro. Questo consente ai turisti di potersi spostare in qualsiasi momento, in base alle loro necessità ed esigenze. I traghetti per l’isola d’Elba sono dotati di ogni comfort anche se la tratta è davvero brevissima: snack bar, servizio Wi-Fi, saloni dotati di poltrone e tv, ma la cosa migliore, per poter vivere già da subito l’emozione della propria vacanza, è osservare dal ponte il tragitto che collega la costa italiana all’isola, in modo da poterla osservare da lontano e ammirarne la bellezza direttamente dal mare.

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium