/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 19 marzo 2019, 12:21

Imperia: rinnovo abbonamenti annuali Musica d’Ambiente, scadenza posticipata al 22 marzo

Lo ricorda CNA Imperia che conferma, a favore degli associati, la riduzione delle tariffe fino al 40 % grazie alla convenzione rinnovata con la Società degli autori ed editori.

Imperia: rinnovo abbonamenti annuali Musica d’Ambiente, scadenza posticipata al 22 marzo

La scadenza per il rinnovo degli abbonamenti annuali Musica d’Ambiente è stata posticipata al 22 marzo 2019, al fine di consentire agli imprenditori di fornire a SIAE i dati necessari in ottemperanza alla nuova normativa sulla fatturazione elettronica. Lo ricorda CNA Imperia che conferma, a favore degli associati, la riduzione delle tariffe fino al 40 % grazie alla convenzione rinnovata con la Società degli autori ed editori.

Le aziende interessate da tale adempimento sono tutte quelle che fanno uso di musica nello svolgimento della propria attività, sia in locali aperti al pubblico, sia in laboratori il cui accesso è riservato ai soli dipendenti. Nel dettaglio:
- Settore Esercizi commerciali e artigiani (es.: acconciatori, etc.), riduzione 25%
- Settore Bar – Ristoranti, riduzione 15%
- Settore Alberghi e Villaggi Turistici, riduzione 15%
- Settore Campeggi, riduzione 15%
- Settore Pubblici Esercizi in Stabilimenti Balneari, riduzione 15%
- Centri Fitness, riduzione 10%
- Attività animazione sulle spiagge, riduzione 10%
- Trattenimenti musicali senza ballo (già concertini), riduzione 10%
- Settore trasporti, riduzione 40%

"Per fruire di questo vantaggio, occorre utilizzare la modulistica a disposizione presso le sedi della CNA: gli uffici rimangono a disposizione ai seguenti recapiti, tel. 0184/500309 – segreteria@im.cna.it" - ricordano da CNA.

"La SIAE precisa che, per l’anno in corso, per coloro che effettuano il pagamento via MAV, l’invio dello stesso verrà effettuato all’indirizzo di posta elettronica dell’imprenditore con priorità per l’indirizzo PEC - Posta Elettronica Certificata - se presente. Solo nel caso in cui non risulti per l’utilizzatore alcun indirizzo di posta elettronica, l’invio dei MAV continuerà ad essere effettuato a mezzo del servizio postale" - aggiungono.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium