/ POLITICA

POLITICA | 18 marzo 2019, 12:00

Chi sarà il nuovo Presidente della Provincia? Per ora solo 'rumors' sui nomi in attesa della data delle elezioni

Si attendono le decisioni dell'attuale Presidente Natta mentre, per quanto riguarda le consultazioni, in molti chiedono che vengano fatte dopo le Amministrative ed Europee

Chi sarà il nuovo Presidente della Provincia? Per ora solo 'rumors' sui nomi in attesa della data delle elezioni

Da tempo si parla della futura presidenza della Provincia, quella che dovrà gestire l’ente dopo Fabio Natta. Nei giorni scorsi una indiscrezione sulla possibile reggenza dell’attuale Sindaco di Imperia, era stata seccamente smentita poche ore dopo dallo stesso Claudio Scajola che ha confermato la volontà di dedicare tutto il suo tempo alla gestione del Comune, del quale è primo cittadino.

Ed ora, anche approfittando del clima elettorale sia per le Amministrative che per le Europee, i ‘rumors’ sul possibile nuovo presidente della Provincia si accavallano di giorno in giorno ed i nomi si fanno sempre più pressanti. Due su tutti sono quelli di Fulvio Gazzola, Sindaco di Dolceacqua, e Mario Conio, suo collega di Taggia. Entrambi hanno smentito la rispettiva candidatura. Il primo ha confermato qualche voce sul suo nome, ma di mesi fa, mentre ora nessuno si sarebbe fatto avanti.

Il secondo ha affermato quanto detto alcune settimane fa da Claudio Scajola, ovvero che vuole occuparsi del suo comune e di impegnarmi sulle importanti tematiche sul tavolo in questi ultimi tempi, come ad esempio la gestione dei rifiuti. Quello che è certo che inizia ad esserci movimento sul futuro del Presidente della Provincia. Tra i tanti nomi fatti ci sono anche quelli dei Sindaci di Riva Ligure, Giorgio Giuffra, e di Vallecrosia, Armando Biasi.

L’attesa è sulle decisioni di Natta, per capire quando potranno svolgersi le elezioni. In molti, tra i componenti dell’assemblea dei Sindaci, hanno chiesto di poter andare a consultazioni elettorali per la Provincia dopo quelle Amministrative ed Europee. Staremo a vedere.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium