/ EVENTI

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | 17 marzo 2019, 10:07

Ancora un grande successo per la manifestazione “E’ tempo di carciofi” promossa dal comune di Ospedaletti in collaborazione con CNA Imperia.

“Si conclude questa manifestazione cui siamo davvero onorati di aver preso parte - dichiara Luciano Vazzano direttore Cna Imperia- ed abbiamo messo in evidenza la qualità e le eccellenze alimentari del nostro ponente ligure con una formula innovativa e di grande successo"

Ancora un grande successo per la manifestazione “E’ tempo di carciofi” promossa dal comune di Ospedaletti in collaborazione con CNA Imperia.

Ieri grandissimo pubblico per l’incontro “Il carciofo nella città delle rose” condotto dal giornalista Claudio Porchia con la presentazione dei disegni, racconti e ricette realizzati dagli alunni delle scuole di Ospedaletti e il cartoonist Tiziano Riverso.

I ragazzi delle scuole accompagnati dai genitori e dai parenti e amici sono stati i grandi protagonisti della giornata, che è stata introdotta dall'Assessore Umberto Germinale e dal consigliere Caterina Cereghetti.

Accompagnati e diretti dalle maestre i bambini hanno presentato al pubblico tutti i lavori svolti a scuola, ma non solo disegni, ricette e poesie, ma anche due canzoni, di cui una inedita e scritta dai ragazzi della classe terza A dal titolo “Amico carciofo”. Tanti applausi per i ragazzi e grandi emozioni per tutto il pubblico, che ha potuto apprezzare anche la matita del cartoonist Tiziano Riverso, che ha realizzato in diretta delle vignette e svelato ai ragazzi i trucchi del caricaturista. Al termine degustazione con pane di Triora e olio EVO del frantoio Secondo di Montaldo e Il gelato artigianale al carciofo proposto dal Maestro gelatiere Alessandro Racca di San Bartolomeo.

I lavori delle scuole saranno ora raccolti in una pubblicazione a cura di Cna Imperia che sarà distribuita ai ragazzi delle scuole ed alle famiglie entro la fine dell’anno scolastico.

 “Animazione, disegno, canti e buona alimentazione al centro del fortunatissimo appuntamento in chiusura della rassegna con i festosi bimbi delle scuole di Ospedaletti -  dichiara Luciano Vazzano, Segretario territoriale CNA IMPERIA - Ancora protagonisti i prodotti locali, i sapori della tradizione e la maestria artigiana: siamo orgogliosi di aver proposto ai bambini una antica merenda, apprezzatissima, grazie al Pane di Triora dell’antico Panificio Asplanato ed all’olio extra vergine di cultivar taggiasca del Frantoio Secondo di Montalto Ligure, due eccellenze del nostro territorio.”

Aggiunge Michele Breccione, Presidente territoriale CNA IMPERIA. “Pane e olio: due elementi essenziali della nostra dieta mediterranea che costituiscono anche la merenda perfetta. Per adulti e piccini, il classico dei classici, un incontro tra le nostre eccellenze per esprimere un territorio ricco di sapori, trasmettere i saperi legati all’artigianalità delle produzioni, ma anche stimolare la curiosità delle nuove generazioni per tramandare le tradizioni. E ancora abilità artigiane con il sorprendente incontro di degustazione del Maestro gelatiere Alessandro Racca ed il suo gelato al carciofo con scaglie di grana a caglio vegetale e olio Extravergine di oliva Taggiasca, sempre offerto dal Frantoio Secondo. Racca raccoglie stimoli diversi di gusto ed osa accostamenti inconsueti: competenza ed una attentissima scelta delle materie prime, sempre vicine al territorio, hanno regalato momenti di alta professionalità. Un ringraziamento anche a Festiamo di Sanremo per averci supportato negli allestimenti e soprattutto all’Associazione Ristoranti della Tavolozza, nostra “complice” nella ideazione e realizzazione del progetto”.

“Si conclude questa edizione cui siamo davvero onorati di aver preso parte - conclude Vazzano - una iniziativa dedicata alla qualità ed alle eccellenze alimentari del nostro ponente ligure con una formula innovativa, su più livelli. Un racconto delle nostre eccellenze partito con i migliori chef di Ospedaletti, che con le loro competenze professionali hanno espresso la capacità del nostro territorio di creare percorsi di valorizzazione turistica espressi attraverso i prodotti ed i produttori che ne formano l’identità”

 

Ecco nel dettaglio le attività svolte dalle scuole:

NIDO D'INFANZIA COMUNALE "LA COCCINELLA" - i bambini più grandi (24/36 mesi)  hanno potuto conoscere con le educatrici il carciofo, lo hanno sfogliato ed assaggiato. Con le foglie messe a macerare nell'alcool, i nostri piccoli hanno ricavato il liquore al carciofo da donare ai papà in occasione della loro festa. La ricetta sarà posizionata sulle bottigliette.

I più piccoli (12/24 mesi) hanno eseguito su cartoncino pitture a muro con le tonalità del carciofo. Da queste pitture le educatrici hanno ricavato dei quadretti che saranno esposti sabato 16 marzo;

SCUOLA DELL'INFANZIA PARIFICATA FONDAZIONE PRINCIPE LUBOMIRSKY - I bambini hanno realizzato un cartellone nel quale il protagonista è il carciofo colorato e ritagliato accompagnato da una "gustosa" filastrocca;

SCUOLA DELL'INFANZIA STATALE E. DE AMICIS - i bambini hanno realizzato alcuni cartelloni di disegni sul carciofo;

SCUOLA PRIMARIA  STATALE E. DE AMICIS:

CLASSE PRIMA - l'orologio del carciofo: i mesi in cui si può gustare questo prelibato ortaggio

CLASSE SECONDA - pop-art con il carciofo

CLASSE TERZA - curiosità, modi di dire, poesie, cartellone in francese (artichaut) e una canzone inedita testo e musica

CLASSI QUARTA E QUINTA - lavoro sulle emozioni: quale frutto o verdura mi sento? Siamo tutti un po' carciofi. La classe quinta ha preparato anche alcune ricette.

Il progetto "Il carciofo nella città delle rose" trova piena coerenza nel progetto didattico annuale della Scuola "Un progetto lungo un anno" e nell'iniziativa comunale  "Eco - school" per l'ottenimento da parte del plesso della Bandiera Verde quale scuola ecosostenibile.

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium