/ Attualità

Attualità | 15 marzo 2019, 13:00

Bordighera protagonista della 27a Giornata FAI di Primavera, aperti Villa Garnier, Villa Etelinda, Museo Bicknell e la Chiesa di S.Maria Maddalena (Foto)

Il messaggio importante che vuol far passare il FAI, Fondo Ambiente Italiano, riguarda soprattutto la cura e l’amore per il proprio territorio: “Se lo si conosce e lo si ama - concludono i delegati FAI - lo si protegge.”

Bordighera protagonista della 27a Giornata FAI di Primavera, aperti Villa Garnier, Villa Etelinda, Museo Bicknell e la Chiesa di S.Maria Maddalena (Foto)

Sarà Bordighera la città protagonista della 27a Giornata FAI di Primavera che si svolgerà domenica 24 marzo dalle 10 alle 18 in un itinerario nella città delle palme dal titolo: “Bordighera, storia e incroci di civiltà. Arte, cultura, natura e devozione.” Chi si recherà in città durante questa giornata di festa e cultura sarà accolto dai volontari ai quali si affiancheranno gli apprendisti ciceroni del Liceo Aprosio di Ventimiglia. Un ulteriore contributo alla buona riuscita della giornata verrà dagli studenti dell’Istituto Agrario Aicardi di Sanremo che, per l’occasione, si prenderanno cura del prezioso giardino di Villa Etelinda. 

Saranno aperte al pubblico la Chiesa di S.Maria Maddalena, Villa Garnier, Villa Etelinda e il Museo Biblioteca ‘Clarence Bicknell’. Ci saranno poi altri luoghi di interesse in Bordighera che saranno visitabili come Palazzo Garnier, sede del Municipio, il Marabutto con i suoi cannoni, il Palmeto sperimentale e Villa Pompeo Mariani. Infine ci sarà la possibilità di fare un passeggiata turistica guidata alla scoperta del Beodo fino a Sasso di Bordighera. Quest’ultima sarà dedicata ad un numero limitato di 50 persone al mattino e 50 persone al pomeriggio con partenza da Piazza del Capo alle 10, 10.30, 14.30 e 15 con prenotazione obbligatoria. 

“Sarà un riscoperta per tanti bordigotti - ha detto il Sindaco Vittorio Ingenito - che non conoscono posti straordinari di Bordighera. Questo è un primo passo importante che é alla base delle promozioni strategiche che abbiamo in mente per la nostra città tra cui molti eventi culturali e mostre.” Il messaggio importante che vuol far passare il FAI, Fondo Ambiente Italiano, riguarda soprattutto la cura e l’amore per il proprio territorio: “Se lo si conosce e lo si ama - concludono i delegati FAI - lo si protegge.” 

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium