/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | 14 marzo 2019, 18:08

Ventimiglia: Silvia Malivindi unica amministratrice locale della Liguria al Forsam, la scuola di formazione Anci “E’ stata un’occasione di confronto unica”

"Mi sento di consigliare fortemente a tutti i giovani amministratori di qualsiasi colore politico di provare a partecipare al Forsam del prossimo anno"

Ventimiglia: Silvia Malivindi unica amministratrice locale della Liguria al Forsam, la scuola di formazione Anci “E’ stata un’occasione di confronto unica”

“Ero l’unica amministratrice locale della Liguria, essere ammessa a questo corso avendo superato le prove di ammissione è stata una grande opportunità.” A dirlo è Silvia Malivindi, consigliere d’opposizione del comune di Ventimiglia reduce dal Forsam organizzato da Anci. Si tratta di un corso di formazione specialistica in amministrazione municipale della durata complessiva di 308 ore suddivise fra attività d’aula, project work e studio individuale. Una Scuola per giovani amministratori, avviata nel 2012 dall’ANCI, che si rivolge a Sindaci, Assessori, Consiglieri comunali e municipali under 36 che intendono acquisire competenze e strumenti idonei per governare al meglio.

“Anche se a livello logistico la partecipazione al corso comporta un grosso impegno visto che i trasporti dalla nostra provincia per Roma non sono del tutto agevoli  - spiega Silvia Malivindi - mi sento di consigliare fortemente a tutti i giovani amministratori di qualsiasi colore politico di provare a partecipare al Forsam del prossimo anno. 

È un’occasione unica di confronto con amministratori di tutta Italia, accomunati dal desiderio di migliorarsi per migliorare le proprie realtà. Conoscere di più per amministrare meglio. La Scuola è anche un punto di condivisione di best practices e di esperienze innovative, supportando una dinamica di rete fra amministratori locali.”

Il Forsam si rivolge alle nuove leve di amministratori locali che intendono investire in un percorso di miglioramento delle loro competenze. I moduli disciplinari vengono svolti in collaborazione con esperti delle materie oggetto del corso e docenti universitari. L’approccio metodologico affianca lezioni frontali con strumenti interattivi come casi didattici, simulazioni, role playing, finalizzati a favorire l’apprendimento dei contenuti in una logica applicativa e, pertanto, in costante riferimento a casi concreti. La struttura didattica prevede 7 moduli formativi:Gestione e valorizzazione delle risorse ed uso dei beni comuni, Welfare, Finanza locale, Assetto istituzionale locale, Servizi Pubblici Locali, Politiche di coesione e progetti europei, Innovazione nelle città. Ad essi si affiancano due project work, su welfare e servizi pubblici locali, basati su casi reali di Comuni.

“Il mio gruppo si è  occupato di un progetto innovativo per il Comune di Bolzano volto a diminuire il traffico nel centro storico e migliorare al contempo la salubrità dell’aria - continua Silvia Malivindi - un grazie ad Anci per questa occasione di crescita e confronto, per avere organizzato lezioni di altissimo livello e perché supporta la classe dirigente di oggi e forma quella di domani. Un ringraziamento anche a chi ancora ci crede e vuole migliorare la capacità di fare amministrazione.” 

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium