/ POLITICA

POLITICA | 14 marzo 2019, 12:16

Ventimiglia: azzardopatia, il Sindaco Ioculano e la consigliera Malinvindi nelle scuole per sensibilizzare i ragazzi sui pericoli legati al gioco

L’artista Daniele Raco ha provato in prima persona gli effetti devastanti del gioco compulsivo patologico e la scelta di incontrare i ragazzi nasce dalla volontà di attivare un’azione concreta ripartendo proprio dai più giovani.

Ventimiglia: azzardopatia, il Sindaco Ioculano e la consigliera Malinvindi nelle scuole per sensibilizzare i ragazzi sui pericoli legati al gioco

In occasione dello spettacolo ‘La Galllina’ dell’artista Daniele Raco che si terrà domani sera al Teatro comunale di Ventimiglia, il Sindaco Enrico Ioculano e la consigliera d’opposizione Silvia Malivindi hanno organizzato un tour di sensibilizzazione sulle tematiche legate al gioco d’azzardo all’interno degli istituti scolastici cittadini. 

L’artista Daniele Raco ha provato in prima persona gli effetti devastanti del gioco compulsivo patologico e la scelta di incontrare i ragazzi nasce dalla volontà di attivare un’azione concreta ripartendo proprio dai più giovani, da quella fascia di popolazione alla quale si intende spiegare strategie e meccanismi che riguardano tutti i giocatori, con possibili sviluppi di comportamenti problematici e patologici, ovvero un pericolo dal quale star ben lontani.

Fino a dieci anni fa, la forma di dipendenza che preoccupava di più i genitori era sicuramente quella delle sostanze stupefacenti, ma da alcuni anni, però ha iniziato a prendere piede un’altra forma di dipendenza altrettanto pericolosa come quella del gioco d’azzardo. L’Italia risulta il primo paese al mondo come spesa in questo senso e la tendenza alla dipendenza da gioco sta contagiando i ragazzi sempre più giovani e si stimano 70.000 studenti quali giocatori problematici (dati ISS del 30/10/2018).

La città di Ventimiglia ha iniziato un percorso volto alla lotta contro il gioco d’azzardo patologico, l’azzardopatia, che rappresenta un fenomeno sociale a discapito della salute pubblica sull’intera collettività. Lo spettacolo organizzato al Teatro comunale, ma anche l’incontro con i ragazzi a cui prenderanno parte l’artista Daniele Raco, il Sindaco Enrico Ioculano e la consigliera d’opposizione Silvia Malivindi vuole essere la continuazione di un percorso volto alla tutela del territorio da tale grave patologia.  

“Nonostante l’approvazione di un Regolamento per contenere la diffusione del gioco patologico - spiegano dal comune - nonché l’approvazione di tariffe TARI maggiorate ai gestori di attività con SLOT, il  territorio del nostro Comune risulta oltremodo interessato da numerose installazioni di apparecchi da gioco con vincite in denaro, con dati alla mano a dir poco preoccupanti e con una spesa pro capite annua di circa 25 milioni di euro.

Sul tema in questione, siamo pienamente consci delle difficoltà date dal mettere in pratica una “ingerenza nelle competenze statali” ma in attesa degli sviluppi normativi in materia, pensiamo sia opportuno e doveroso attuare tutti gli strumenti a nostra disposizione, nonché promuovere iniziative sul territorio tese al tentativo di arginare il gioco d’azzardo patologico, così da salvaguardare la salute ed il benessere psichico e socio economico dei nostri concittadini.”

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium