/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 14 marzo 2019, 10:11

Sanremo: terminate le indagini sul caso di Alena Sudokova, la difesa chiederà l'interrogatorio di Yakoubi

Al momento Yakoubi rimane in carcere nonostante il tribunale del riesame abbia accolto il ricorso della difesa, sul fatto che il Gip aveva ritenuto la violenza sessuale consumata invece che tentata.

Sanremo: terminate le indagini sul caso di Alena Sudokova, la difesa chiederà l'interrogatorio di Yakoubi

E’ stato notificato a Zied Yakoubi l’avviso di conclusione indagini per tentata violenza sessuale, lesioni colpose ed uso stupefacenti. Il caso è quello della notte dell’estate scorsa a Sanremo, nella zona di Caponero, quando Alena, giovane tedesca di origini russe, era caduta giù da un burrone di circa 60 metri riportando diverse ferite e restando in coma per settimane. In un primo momento si era pensato che Yakoubi, il quale aveva passato la serata con Alena, l’avesse gettata dalla scogliera.

Al suo risveglio il Pm Barbara Bresci, che indaga sulla vicenda insieme al Procuratore Capo Alberto Lari, si era recata in Germania per parlare con la ragazza che aveva scagionato Yakoubi dall’accusa di tentato omicidio, accusandolo però di tentata violenza sessuale. Tra 10 giorni, intanto, scade il tempo per la difesa, per chiedere di essere interrogato sulle contestazioni. Mario Ventimiglia, avvocato di Yakoubi chiederà sicuramente l’interrogatorio, in attesa che il Pm eserciti l’azione penale e verrà poi scelto il rito, dibattimento o rito alternativo

Al momento Yakoubi rimane in carcere nonostante il tribunale del riesame abbia accolto il ricorso della difesa, sul fatto che il Gip aveva ritenuto la violenza sessuale consumata invece che tentata.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium