/ Eventi

Eventi | 13 marzo 2019, 09:37

Monte-Carlo: apre venerdì il Festival Printemps des Arts con musiche di Kagel e Beethoven

Il Printemps des Arts prosegue fino al 14 aprile con 350 artisti e 20 concerti, fra i quali figurano due prime assolute

Monte-Carlo: apre venerdì il Festival Printemps des Arts con musiche di Kagel e Beethoven

Apre venerdì 15 marzo il Festival Printemps des Arts di Monte-Carlo con un concerto all’Auditorium Rainier III, ore 20.30. In programma musiche di Kagel e di Beethoven interpretate dalla Sinfonia Varsovia e da François-Frédéric Guy, impegnato nel duplice ruolo di direttore e pianista.

Cifra del Festival Printemps des Arts di Monte-Carlo da sempre è il dialogo tra Novecento e contemporaneo da un lato e le pagine monumentali del repertorio dall’altro, dialogo animato anche da conversazioni musicali che fanno da preludio ai concerti.

L’apertura del festival di venerdì e sabato, è consacrata a Beethoven – includendo alcuni incontri di riflessioni e discussioni musicologiche – e ruota intorno all’integrale dei concerti per pianoforte, ma non rinuncia all’accostamento con pagine di Mauricio Kagel laddove le percussioni la fanno da padrone. 

Protagonista dell’integrale François-Frédéric Guy, classe 69, specialista del repertorio classico e romantico, parteciperà inoltre a un incontro col pubblico il sabato mattina. 

A chiudere il weekend domenica 17, nella magnifica Salle Empire dell’Hôtel de Paris (ore 18.00), saranno invece i quartetti di Beethoven nell’esecuzione del Quartetto Parker che apre così un altro percorso all’interno del Festival, ancora all’insegna di Beethoven, stavolta camerista. 
Il Printemps des Arts prosegue fino al 14 aprile con 350 artisti e 20 concerti, fra i quali figurano due prime assolute, il pianismo romantico di Chopin, Schubert, Mendelssohn, Liszt, Fauré e la BBc Symphony Orchestra diretta da Peter Eötvös.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium