/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 13 marzo 2019, 16:33

Sanremo: oltre mezzo milione di euro per l'efficientamento energetico, grande festa alla scuola di Coldirodi (Foto)

Biancheri: “Queste sono le emozioni per le quali vale la pena di amministrare”

Le immagini della presentazione

Le immagini della presentazione

Un Alberto Biancheri visibilmente emozionato è andato oggi a raccogliere l'abbraccio della comunità di Coldirodi per la fine dei lavori di efficientamento energetico alla scuola del paese.

Un lavoro da oltre mezzo milione di euro (533.588,27 euro, per la precisione) per ristrutturare la scuola, con le note problematiche al tetto, e il miglioramento dei consumi per adeguarsi alle norme europee in materia. L'intervento alla scuola di Coldirodi rientra nel piano da circa 8 milioni di euro che l'amministrazione ha predisposto per tutti gli edifici scolastici cittadini.

I ragazzi della scuola di Coldirodi, dall'asilo alle medie, hanno ringraziato a modo loro il sindaco e l'amministrazione. Disegni, coreografie e tanta musica per un “grazie” da parte loro e delle famiglie del paese. Il sindaco Biancheri ha risposto con grande emozione e ha espresso tutta la soddisfazione per aver portato a termine un lavoro tanto atteso in paese.

I lavori hanno previsto: posa di un sistema a cappotto integrato e altamente performante, posto all'esterno dell'edificio, composto da un pannello in lana di roccia da 10 centimetri; isolamento dell'ultimo solaio dell'edificio posto nel sottotetto con pannello in lana di roccia da 10 centimetri; isolamento del nuovo manto di copertura con isolante preformato portategola da 5 centimetri per l'ottenimento della trasmittanza termica come da Decreto Requisiti Minimi; sostituzione degli attuali serramenti esterni con finestre in PVC a vetrocamera altamente performanti con tapparelle in PVC coibentante e l'isolamento dei cassonetti; costituzione di un impianto fotovoltaico integrato nel manto di copertura a servizio dell'intero edificio; sostituzione dei corpi illuminanti all'interno dei singoli ambienti con altrettanti a LED.

L’efficientamento energetico ha interessato le facciate di tutto l’edificio, compresa la porzione dedicata alle Poste e agli uffici della circoscrizione, intervenendo con un cappotto in lana di roccia, materiale che ha permesso anche il rispetto delle norme anti incendio.

Intorno a porte e finestre è stato eseguito un cappottamento speciale delle spalline per limitare al massimo i punti di contatto con il controtelaio delle finestre. Queste ultime sono state sostituite con altrettante di tipo PVC ad alta prestazione termica con vetrocamere basso-emissive. I serramenti così individuati sono stati dotati di apertura a vasistas e sopraluce apribile per garantire un corretto arieggiamento degli ambienti senza pregiudicare la sicurezza dei bambini.

La sostituzione dell’intero manto di copertura, dovuta alla precarietà della struttura in legno, ha permesso di efficientare sia l’ultimo solaio (sottotetto) ai fini del contenimento energetico, sia il manto stesso, garantendo una buona tenuta all’aria, l’alleggerimento della struttura rispetto alla precedente e l’inserimento contestuale di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica della potenza di 14,58KWp.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium