/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 13 marzo 2019, 14:53

Al via azioni del progetto PON (Piano Operativo Nazionale) nelle scuole di Arma

"Consentono alle scuole di accedere a risorse comunitarie aggiuntive ampliando notevolmente l'offerta formativa anche in orario extrascolastico in modo totalmente gratuito per le famiglie"

Al via azioni del progetto PON (Piano Operativo Nazionale) nelle scuole di Arma

L'Istituto Comprensivo Arma, sotto la dirigenza della dott. Anna Maria Fogliarini, ultimamente si è candidato a diverse azioni PON ottenendone i relativi finanziamenti.

"I PON (Piano Operativo Nazionale) sono progetti finanziati dalla comunità europea e finalizzati, tramite il MIUR, a creare un sistema d'istruzione e di formazione di elevata qualità. Essi consentono alle scuole di accedere a risorse comunitarie aggiuntive  ampliando notevolmente l'offerta formativa anche in orario extrascolastico in modo totalmente gratuito per le famiglie.

Per quest'anno scolastico l'istituto ha ottenuto i finanziamenti per l’azione PON ‘Competenze di base’ che coinvolge, in tempi diversi tutti e tre gli ordini delle scuole di Arma.

Una delle scuole beneficiarie è la scuola dell'infanzia di via Colombo; il progetto è rivolto ai bambini nati nel 2013 e 2014; il titolo generale del progetto è 'A scuola divertendosi' ed è strutturato in due parti. Per i bambini di 4 anni il tema è 'Mi muovo mi diverto e penso', condotto dalla prof. Fabrizia Fontanesi, riguarda l'espressione corporea e prevede attività ludiche e psicomotorie per l'incremento del controllo del corpo. Nel periodo della scuola dell'infanzia infatti il bisogno di movimento  del bambino è predominante e la coordinazione dei movimenti molto importante  così come l'interazione  con gli altri.

'Musica in movimento' è invece il titolo del progetto rivolto ai bambini di 5/6 anni sotto la guida della prof. Daniela Breggion, la quale realizzerà un percorso psicomotorio/musicale. I giochi e le attività che si proporranno, nell'interazione reciproca tra musica e movimento, aiuteranno il bambino, non solo a sviluppare il senso del ritmo e la percezione sonora ma anche a conoscere e dominare il proprio corpo.

Le attività hanno preso avvio con entusiasmo il 2 marzo in collaborazione con il  Comune che garantisce l'apertura e il riscaldamento dei locali anche durante il sabato mattina. Sono in programma 10 incontri che sfoceranno nella festa finale sul territorio comunale sabato 25 maggio.

Per ciò che riguarda la scuola primaria invece il percorso PON “Libriamoci” è cominciato  nel settembre 2018 con una settimana di incontri quotidiani e terminerà con un'altra settimana intensiva a giugno 2019. Durante l'anno scolastico, invece, per non far sfumare l’affiatamento e la voglia di leggere, sono stati programmati cinque incontri il sabato mattina.

Il laboratorio, che coinvolge  26 bambini delle classi terze e quarte, è basato sulla lettura ad alta voce: dopo l'ascolto, attraverso attività divertenti e coinvolgenti, esercizi di finzione e recitazione, mimi e giochi linguistici  i bambini ripassano la grammatica ed imparano ad esprimersi ed a comunicare ma soprattutto scoprono il piacere della lettura e iniziano a considerare il libro come un'attraente, irrinunciabile avventura.

Nel mese di febbraio ha avuto invece inizio  il progetto PON  della scuola secondaria denominato 'E la Terra sentii nell’Universo...' (parole tratte dalla poesia Il Bolide di Giovanni Pascoli). Si tratta di attività  che si propongono di approfondire le conoscenze astronomiche degli alunni, medianti laboratori operativi, esperienze pratiche, osservazioni guidate e visite didattiche.

Il gruppo di 21 studenti delle classi seconde e terze della scuola secondaria di primo grado è guidato dagli esperti in Astronomia e Gnomonica dell’associazione Stellaria.

Si è appena concluso il primo modulo intitolato 'Introduzione all’Astronomia' durante il quale si è svolta la prima visita didattica al Planetario Infini.to di Pino Torinese (TO).

I prossimi moduli saranno dedicati agli strumenti per l’osservazione, al Sole, alla misura del tempo e all’osservazione del cielo notturno.

Alla fine del progetto è prevista la realizzazione di uno strumento astronomico: la linea meridiana orizzontale che oltre ad indicare il Mezzogiorno Vero Locale, individuerà il meridiano locale, avrà funzione di calendario e di indicatore nord- sud…

Il progetto si concluderà nel mese di maggio con una serata osservativa del cielo notturno".

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium