/ AL DIRETTORE

Che tempo fa

Cerca nel web

AL DIRETTORE | 13 marzo 2019, 10:18

Il ringraziamento dell'associazione Praugrande ai Vigili del Fuoco per il lavoro svolto a Pietrabruna

La lettera di Gian Marco Calvini

Il ringraziamento dell'associazione Praugrande ai Vigili del Fuoco per il lavoro svolto a Pietrabruna

Gentile Direttore, in riferimento all'articolo riportato ieri su Sanremonews e dal titolo "Pietrabruna: spento l'incendio di località San Salvatore, distrutti alcuni ettari di sterpaglie", a nome dell'Associazione Praugrande desidero ringraziare tutte le persone che si sono prodigate nelle operazioni di spegnimento dell'incendio in località San Salvatore a Pietrabruna.

Il lavoro dei Vigili del Fuoco, dei Volontari della Protezione Civile e dei cittadini che di volta in volta spengono gli incendi è prezioso ed encomiabile sempre, anche quando a bruciare sono solo "sterpaglie".
In realtà teniamo a sottolineare che a Pietrabruna l'incendio non ha coinvolto banali "sterpaglie" ma ettari di macchia mediterranea.

Così come in gran parte dei paesi del nostro entroterra, a Pietrabruna le semplici "sterpaglie" sono quasi introvabili mentre abbondano invece la macchia mediterranea ed altri ambienti naturali ricchi di biodiversità.
Nel caso specifico l'incendio di San Salvatore ha coinvolto ettari di un habitat codificato con il numero 6210 e indicato come "prioritario" nell'allegato 1 della Direttiva 92/43 dell'Unione Europea (tipi di habitat naturali di interesse comunitario la cui conservazione richiede la designazione di aree speciali di conservazione).

Proprio in questo periodo, ad esempio, è iniziato il periodo di fioritura delle orchidee spontanee, che abbondavano anche nell'area incendiata.
Ma non solo orchidee: una zona limitrofa a San Salvatore è stata visitata per due volte da esperti della Società Botanica Italiana con lo scopo di censire tutte le specie vegetali presenti, ma l'elenco è ancora aperto e le specie catalogate sono centinaia, alcune delle quali caratteristiche della nostra zona.
Ovviamente ad un ambiente vegetale così ricco e caratteristico, corrisponde anche una fauna altrettanto varia.
Per questo motivo il lavoro di chi spegne incendi in ambienti così particolari è veramente importante.

Cordialmente,
Gian Marco Calvini (Associazione Praugrande)

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium