/ Speciale elezioni Sanremo

Speciale elezioni Sanremo | 12 marzo 2019, 12:32

Elezioni Sanremo2019: la coalizione di sinistra perde Sandro Cum e altri fedelissimi “Dialogo aperto con il Pd per appoggiare Biancheri”

Frattura nata quando Fabio Ormea passò in opposizione. Cum: “Bisogna essere concreti, vogliamo mettere le nostre idee a disposizione del candidato sindaco”

Sandro Cum

Sandro Cum

Se da un lato la coalizione di sinistra ha trovato una sintesi nella lista “Città bene Comune”, dall’altro la squadra del candidato sindaco Giorgio Tubere perde un elemento come Sandro Cum e alcuni suoi diretti fedelissimi. La scelta di non schierarsi con la squadra dell’attuale consigliere comunale Fabio Ormea è stata maturata qualche giorno fa nell’ambito di una delle molte riunione pre elettorali per la formazione delle varie liste a sostegno dei candidati. E gli ex Sinistra Ecologia e Libertà hanno scelto di non appoggiare la coalizione formata da Sinistra Italiana, Sanremo Insieme e Rifondazione Comunista.

Confermo la nostra scelta - dichiara ai nostri microfoni Sandro Cum - diversi componenti della lista Sanremo Insieme Ecologia e Libertà, non condividendo la scelta di Sinistra Italiana di proporre un altro candidato sindaco, hanno aperto un dialogo con il Partito Democratico per appoggiare il candidato sindaco Alberto Biancheri”.

Il nostro obiettivo è di poter realizzare pochi e qualificati punti come gestione dei beni pubblici e tutela ambientale, attenzione alle politiche sociali, sport, cultura e politiche giovanili per trovare una condivisione con le altre liste - prosegue Cum - quando parliamo di elezioni amministrative dobbiamo essere concreti, non abbiamo bisogno di una mera testimonianza ma dai mettere a disposizione del candidato sindaco persone e idee per il bene della città”.

La frattura con il resto del gruppo poi confluito in “Città bene Comune” si è consumata quando Fabio Ormea subentrò in consiglio comunale al compianto Francesco Prevosto. L’allora “Sanremo Insieme” scelse di uscire dalla maggioranza per sedersi tra i banchi dell’opposizione in segno di solidarietà con l’ex assessore Daniela Cassini, fuoriuscita dall’amministrazione dopo il discusso rimpasto del settembre 2017. Da qui la decisione di Sandro Cum e di alcuni suoi fedelissimi (si parla di 5 o 6 elementi) di abbandonare “Sanremo Insieme” e di concretizzare la nuova strada intrapresa con l’appoggio al candidato sindaco Alberto Biancheri.

Entrando con un consigliere di opposizione non si può fare un lavoro utile alla cittadinanza, bisogna raggiungere degli obiettivi - conclude Sandro Cum - dall’opposizione puoi anche proporre cose belle, ma se non le riesci a realizzare…”.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium