/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 11 marzo 2019, 12:20

Imperia: la Polizia incontra gli studenti del Nautico per sensibilizzarli contro il cyberbullismo, Federico "Vogliamo essere strumento di prevenzione" (Foto e video)

Presente anche Rino Guerriero della Polizia Postale che ha spiegato agli studenti gli aspetti più tecnici del web

Imperia: la Polizia incontra gli studenti del Nautico per sensibilizzarli contro il cyberbullismo, Federico "Vogliamo essere strumento di prevenzione" (Foto e video)

La triste storia di una ragazza di Varese come punto inziale per sensibilizzare contro il cyberbullismo. È partito in questo modo l'incontro odierno che ha visto l'intervento congiunto del commissario capo della Polizia Francesco Federico e dell'agente della Postale Rino Guerriero.

Ad ascoltare e a dibattere, all'interno dell’aula magna del Liceo Vieusseux, gli studenti dell'Istituto Nautico che hanno iniziato un percorso con la Polizia di Stato basato su incontri specifici riguardanti le tematiche della sfera giovanile.

"Quello di oggi è un secondo incontro che facciamo con i ragazzi del Nautico dopo aver già parlato delle conseguenze legali dell'utilizzo di sostanze stupefacenti – ha spiegato Federico. Oggi invece andiamo a toccare un altro argomento, che certamente riguarda i giovani, che è quello del cyberbullismo. Anche in questo caso abbiamo spiegato quali sono le conseguenze in cui possono incorrere i ragazzi, sia sotto il profilo penale che sotto quello amministrativo, cercando di far capire quali sono i rischi nell'essere cosiddetti 'leoni da tastiera'. Pensando di nascondersi dietro all'anonimato e sottovalutando le conseguenze, anche gravi, di messaggi violenti che circolano in rete. Con noi dell’Ufficio generale soccorso pubblico, c'è anche un rappresentante della Polizia Postale in modo da spiegare agli alunni anche gli aspetti tecnici dell'Internet per tutelarli.

È una tematica molto cara al questore di Imperia Dott. Cesare Capocasa – continua. Noi siamo stata la prima Questura d'Italia a fare un ammonimento per cyberbullismo. Prendiamo molto seriamente l'argomento, ma vogliamo presentarci non solo come Polizia di repressione, ma soprattutto come Polizia di prevenzione".

Lorenzo Bonsignorio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium