/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 10 marzo 2019, 16:17

A fine mese il Prefetto di Imperia Silvana Tizzano va a Pavia "Vado via consapevole di aver dato il massimo" (Intervista)

"Il tutto insieme ad uno staff che, seppur esiguo, ha dato l’anima per portare avanti il lavoro della Prefettura nel panorama provinciale".

A fine mese il Prefetto di Imperia Silvana Tizzano va a Pavia "Vado via consapevole di aver dato il massimo" (Intervista)

Il Prefetto di Imperia, Silvana Tizzano lascerà a fine mese l'ufficio territoriale governativo della nostra provincia per andare a ricoprire un nuovo analogo incarico a Pavia.

Anche la nostra Prefettura rientra nel giro di trasferimenti approvato in seno all'ultimo Consiglio dei Ministri. La dott.ssa Silvana Tizzano, ricopriva l'incarico ad Imperia dal 5 gennaio 2015 e, al suo posto, è stato nominato il Dott. Alberto Intini, 62enne, romano, coniugato e padre di due figli. Laureato in giurisprudenza, è in servizio nella Polizia di Stato dal 1981.

A Silvana Tizzano, approfittando della sua presenza al corso fiorito di Sanremo, abbiamo chiesto un commento sui 4 anni vissuti nella nostra provincia: “E’ stata l’ultima ma anche la prima volta perché non avevo mai partecipato. Vado via come al solito con il rammarico, che prende tutte le persone che lasciano i luoghi dove sono rimasti per molto tempo, ma soprattutto dopo aver dato il massimo di fronte alle problematiche. Il tutto insieme ad uno staff che, seppur esiguo, ha dato l’anima per portare avanti il lavoro della Prefettura nel panorama provinciale. Vado via con l’intenzione di proseguire il mio lavoro, trasferendo altrove lo spirito di collaborazione e familiarità che ho cercato di infondere e trasmettere durante la mia reggenza”.

Non potevamo ovviamente non chiedere un giudizio sul corso fiorito matuziano: “Bello davvero perché, a parte il collegamento con il mare, è una grande proiezione turistica. Abbiamo visto eventi collaterali bellissimi ed è quindi una settimana molto positiva, senza dimenticare chi ha lavorato alacremente per fare in modo che riuscisse in questa maniera”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium