/ Eventi

Eventi | 06 marzo 2019, 18:00

L’8 marzo in Vivaio: presentazione del libro "Grandi Giardiniere d’Italia"

I volti, i luoghi, le essenze e la storia

L’8 marzo in Vivaio: presentazione del libro "Grandi Giardiniere d’Italia"

Sarà il mondo spinoso e succulento che popola le serre della AG Sanremo a fare da cornice alla presentazione in terra di Liguria del volume Grandi giardiniere d’Italia di Nicla edizioni che si terrà venerdì 8 marzo alle 15.30. Un’occasione per celebrare insieme la Giornata internazionale della Donna e scoprire le storie di donne protagoniste del giardinaggio italiano e dei loro universi verdi nella città culla del florovivaismo. E il binomio donna-florovivaismo rimanda subito alla mente Emma Mameli Calvino, botanica, pioniera del movimento per la conservazione della natura nel primo Novecento e a lungo attiva presso la Stazione Sperimentale di Sanremo. Nel racconto delle donne che hanno fatto la storia del giardinaggio non mancherà quella di Ellen Willmott, una delle grandi personalità del giardinaggio inglese che in Riviera realizzò il magnifico giardino di Boccanegra oggi di proprietà di due botanici appassionati, Guido Piacenza e Ursula Salghetti Drioli Piacenza. E proprio quest’ultima, figura di spicco tra le grandi giardiniere d’Italia, porterà la sua testimonianza all’incontro che vedrà la partecipazione di Nicoletta Campanella, autrice del volume. Interverranno Silvana Sicari Cepollina, presidente de “La Filantea” Garden Club Sanremo, e Monica Iacobelli, presidente di Fidapa BPW Sanremo. Ad introdurre e moderare sarà Anna Maria Asseretto, cotitolare del vivaio che da oltre quarant’anni si occupa della produzione di piante grasse.

IL LIBRO

Ci sono le grandi giardiniere del passato e ci sono donne che, ognuna a proprio modo, è oggi interprete di un giardinaggio appassionato in un mondo sempre meno attento alla bellezza, alla natura e al paesaggio. “Grandi giardiniere d’Italia” è un viaggio alla scoperta di alcune tra le grandi protagoniste del giardinaggio italiano e dei loro giardini, piccoli-grandi universi che le rappresentano. In qualche caso sogni coltivati sin da bambine, in altri incontri dettati dal destino, dal caso o dall’amore. Ce ne sono di storici e di famosi, altri che racchiudono particolarità vegetali, altri ancora che diventano contenitori di opere d’arte trasformandosi così in insoliti musei en plen air. Nelle pagine del libro, ricco di illustrazioni, si incontrano Ursula Salghetti Drioli Piacenza e tutta la storia di Boccanegra e di Ellen Ann Willmott che lo volle con tutte le sue forze; Maresa Del Bufalo e la sua creatura verde di Valleranello; Antonella Fineschi e il più importante giardino botanico di rose del mondo. E poi troviamo gli universi fioriti di Lily d’Aragona, Maria Augusta Eroli, Mirella Presot Collavini, Marcella Montano Musetti, Rossella Puglionisi Sasso, Cristiana Cecconi Croff. Sono tutte donne che amano profondamente la natura e che con passione e competenza professionale hanno dato vita e si prendono cura di giardini con l’anima, perché grande anima e cuore possiedono le giardiniere che li hanno creati. E in qualche caso il loro impegno ha fatto vivere aree di verde che forse, altrimenti, sarebbero andate perse. L’idea di raccontarne la vita e le passioni è nata durante una “Primavera alla Landriana”, la storica manifestazione che si tiene ogni anno nei magnifici giardini creati dalla marchesa Lavinia Taverna e dall’architetto paesaggista Russel Page. Conoscendole da vicino, l’autrice ha potuto tracciare l’identità della giardiniera contemporanea le cui radici affondano in quell’atmosfera di magnifico risorgimento degli anni Cinquanta. Ed è in quegli anni che visse Emilia Kuster Rosselli, signora dell’editoria e della moda del tempo. E a quegli anni, al costume e ai primi “abiti della giardiniera” è dedicato un ampio capitolo del volume. Numerosi poi i focus botanici curati da Rita Oliva e Stefano Marzullo con schede dettagliate, foto e curiosità dedicate alle rose Miniatura che animano uno degli angoli del giardino botanico di Cavriglia, alle essenze più caratteristiche dello storico Boccanegra e ai maestosi alberi vestiti di rose di Valleranello. Il tutto impreziosito da alcuni splendidi acquerelli di Silvana Rava.

NICOLETTA CAMPANELLA

Scrittrice, giornalista e appassionata di letteratura, arte e moda del Novecento. Nicoletta Campanella oggi riversa tutta la sua esperienza e la sua passione nella casa editrice d’arte Nicla da lei fondata e sempre più specializzata sulle tematiche del verde, del paesaggio e del giardino

NICLA EDIZIONI

Nicla Edizioni è una Casa editrice d’arte che ha eletto a sua filosofia “il recupero della memoria” ed è specializzata nel settore delle rose e del florovivaismo, con la finalità di portare a conoscenza di un pubblico sempre più vasto il tema della rosa da un punto di vista culturale oltre che botanico e giardinicolo, facendone apprezzare quanto di più bello e importante esso racchiude. Tra i volumi pubbicati ricordiamo Blondes’ Park. Momenti di fumo, Through the Telephone. Sketches, fili e parole, e, per la collana La vie en roses, Rose Banksiae, Le più belle del reame e Rose Cinesi, Regine dall’Oriente.

Informazione pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium