/ CRONACA

CRONACA | 01 marzo 2019, 16:51

Sanremo: evasione dagli arresti domiciliari, direttissima in tribunale. Condannato 46enne

Gli agenti l'avevano trovato intento a fumare, a 10 minuti dalla fine dell'orario di permesso e così è scattato il fermo.

Un 46enne di nazionalità marocchina stamani è stato processato per direttissima al tribunale di Imperia. Era stato fermato nei giorni scorsi a Sanremo, nei giardini della zona di Santa Tecla, al di fuori dell'orario previsto dagli arresti domiciliari. Gli agenti l'avevano trovato intento a fumare, a 10 minuti dalla fine dell'orario di permesso e così è scattato il fermo.

Oggi lo straniero è comparso difeso dall'avvocato Ramez El Jazzar. Il 46enne è stato condannato ad 1 anno e 4 mesi da scontare nuovamente agli arresti domiciliari. Durante l'udienza il fermato si era difeso dicendo che aveva perso la cognizione del tempo e che sarebbe tornato a casa entro pochi minuti. La sua versione non è stata sufficiente a convincere il giudice. 

redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium