/ CRONACA

CRONACA | 23 febbraio 2019, 13:05

Sanremo: venditori abusivi approfittano della chiusura dell'Annonario ma vengono scoperti dalla Municipale (Foto)

Nei luoghi strategici del mercato, presidiati con attenzione, non c’è più lo scempio di borse e merce di vario tipo buttata a terra, con i venditori prevalentemente senegalesi e bengalesi sempre pronti ad importunare i passanti.

Sanremo: venditori abusivi approfittano della chiusura dell'Annonario ma vengono scoperti dalla Municipale (Foto)

Al mercato di Sanremo i cosiddetti ‘Vù cumprà’, i venditori di merce contraffatta, sono sempre meno e, grazie alla strategia approntata dalle forze dell’ordine su input della Questura, sta tutto sommato funzionando.

Nei luoghi strategici del mercato, presidiati con attenzione, non c’è più lo scempio di borse e merce di vario tipo buttata a terra, con i venditori prevalentemente senegalesi e bengalesi sempre pronti ad importunare i passanti. Il mercato del falso è comunque difficile da estirpare completamente ed i venditori abusivi cercano sempre di proporre la loro merce.

Ci sono quelli che tengono in mano tre o quattro orologi o occhiali da sole e li propongono con discrezione ai potenziali clienti, soprattutto francesi sempre in cerca di griffes fasulle. E c’è chi ha adottato lo stratagemma delle borse con i marchi dei supermercati per evitare i controlli, anche se all’interno si trovano borse, borsellini, cinture ed altro, pronti da piazzare.

Oggi, al mercato, alcuni di loro hanno approfittato della chiusura dell’Annonario, per piazzarsi a ridossi dei pannelli installati dalla ditta che sta lavorando, per vendere le griffe. Ma non hanno fatto i conti con alcuni agenti della Municipale che, avvertiti di quanto stava accadendo, sono intervenuti bloccando i venditori. Alcuni sono ovviamente riusciti a fuggire ma altri sono stati fermati. In totale sono state sequestrate ‘solo’ 15 borsette, a dimostrazione che i venditori portano in strada pochi pezzi per evitare i sequestri.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium