/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | 22 febbraio 2019, 11:28

Ventimiglia: ordinanza 'No Slot', Legautonomie appoggia Enrico Ioculano “Fare il Sindaco vuol dire anche prendere decisioni impopolari e coraggiose"

La fermezza dimostrata dal Sindaco nella battaglia contro la ludopatia e il gioco d’azzardo deve essere un monito per tutti gli amministratori locali, una buona pratica da seguire al fine di contrastare un fenomeno così grave e radicato che sta prendendo sempre più piede nel nostro Paese.

Ventimiglia: ordinanza 'No Slot', Legautonomie appoggia Enrico Ioculano “Fare il Sindaco vuol dire anche prendere decisioni impopolari e coraggiose"

“La decisione del Tar della Liguria di confermare la validità dell’ordinanza ‘No Slot’ del sindaco di Ventimiglia e membro della Presidenza di Legautonomie, Enrico Ioculano, fa intendere quanto è importante il ruolo degli enti locali anche su temi che esulano dalla semplice programmazione politica e amministrativa” lo ha detto il presidente di Legautonomie, Matteo Ricci.

“Fare il Sindaco vuol dire anche prendere decisioni impopolari e coraggiose che vanno però a tutelare la comunità e la salute pubblica: l’ordinanza di Ioculano va in questa direzione. La fermezza dimostrata dal Sindaco nella battaglia contro la ludopatia e il gioco d’azzardo deve essere un monito per tutti gli amministratori locali, una buona pratica da seguire al fine di contrastare un fenomeno così grave e radicato che sta prendendo sempre più piede nel nostro Paese nonostante le campagne di sensibilizzazione e i progetti promossi nel tempo. Legautonomie, nel rispetto del suo ruolo – ha concluso Ricci – continua a sostenere con forza queste iniziative così determinate con l’obiettivo di ridurre i danni provocati dal gioco d’azzardo."

Negli ultimi anni Legautonomie ha promosso numerose iniziative sul tema, a partire dalla campagna ‘Manifesto dei sindaci per la legalità contro il gioco d'azzardo’, organizzata insieme con Terre di Mezzo e Scuola delle Buone Pratiche, fino alla raccolta di firme dei sindaci su una Proposta di Legge di Iniziativa popolare per la Tutela della Salute degli Individui tramite il riordino delle norme vigenti in materia di giochi presentata alla Camera dei Deputati nel 2014 con le oltre 93 mila firme raccolte in oltre 411 comuni italiani.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium