/ Politica

In Breve

venerdì 23 agosto
giovedì 22 agosto

Politica | 22 febbraio 2019, 11:19

Imperia: autorizzazioni antisismiche, Marco Scajola rassicura gli amministratori "Dopo il parere nulla è cambiato" (video)

"Mi sento con la massima serenità di dire a quegli amministratori e tecnici che possono continuare, anzi devono continuare a fare il loro compito che svolgevano benissimo fino a poche settimane fa perché nulla è cambiato"

Imperia: autorizzazioni antisismiche, Marco Scajola rassicura gli amministratori "Dopo il parere nulla è cambiato" (video)

L’assessore regionale all’urbanistica Marco Scajola torna sul tema delle autorizzazioni antisismiche dopo il parere del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici che ha accolto la richiesta avanzata dalla Provincia contro la legge regionale in materia approvata nel 2017.

Scajola è intervenuto ieri pomeriggio nel corso dell’incontro con gli amministratori per presentare la nuova legge della Regione Liguria sulla rigenerazione urbana e il recupero dei terreni agricoli.



Visti gli sforzi che abbiamo fatto come Ente regionale – ha detto Scajola - per fare in modo che si possa in tempi normali rilasciare autorizzazioni sismiche, fornendo alla Provincia tutte le competenze tecniche, scientifiche e amministrative per fare in modo che tale percorso non abbia le lungaggini che ha invece in questo periodo.

C’è stato recentemente, ed è stato mandato a tutti i comuni, un parere importante sicuramente, del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici. Però voglio chiarire un aspetto: è arrivata recentemente un’ulteriore circolare firmata dall’Ing. Musitelli e dalla dottoressa Brescianini, che sono responsabili dei lavori pubblici per la Regione Liguria, che chiarisce che assolutamente per quanto sia autorevole questo parere, e nessuno lo mette in discussione, è un parere. Nessuna norma è stata impugnata, e quindi nessuna norma è decaduta. Quindi, quanto accadeva nelle settimane scorse rimane assolutamente applicato e applicabile a oggi.

Mi risulta, e lo posso anche capire assolutamente che alcuni comuni abbiano rallentato l’iter per le approvazioni. Lo posso capire, ma mi sento con la massima serenità di dire a quegli amministratori e tecnici che possono continuare, anzi devono continuare a fare il loro compito che svolgevano benissimo fino a poche settimane fa perché nulla è cambiato
”.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium