/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | 21 febbraio 2019, 07:14

Bordighera: in assenza del personale preposto lo IAT non rimarrà più chiuso, affidata alla Cooperativa Omnia la gestione del punto informativo turistico in appoggio al Comune

Il servizio di apertura al pubblico dello IAT è affidato alla Cooperativa Omnia nel periodo febbraio/aprile e per un numero massimo di 30 ore, necessarie e sufficienti a garantire la prosecuzione dello stesso anche in caso di assenza della dipendente comunale incaricata.

Bordighera: in assenza del personale preposto lo IAT non rimarrà più chiuso, affidata alla Cooperativa Omnia la gestione del punto informativo turistico in appoggio al Comune

Non era passata inosservata la chiusura dello IAT a Bordighera proprio nel periodo delle scorse festività natalizie. Un momento dell’anno quindi in cui la città dovrebbe presentarsi ai turisti nel modo migliore e mettendo a loro disposizione tutti i servizi di cui dispone, primo fra tutti quello relativo alle informazioni turistiche.

L’ufficio bordigotto, nel corso degli anni, ha vissuto non poche vicissitudini e alcune non troppo felici e positive per il suo mantenimento. Dal 2008, infatti, causa carenza di personale la Provincia non è più stata in grado di gestire gli uffici dedicati all’accoglienza turistica, fra questi anche quello di Bordighera. Dal 2009 al 2014 la gestione dell’ufficio è stata affidata alla Cooperativa Omnia, mentre con apposita convenzione, dal 2015 dello IAT si è occupata l’Università della Terza Età - sede autonoma intemelia, mediante i propri associati e, ovviamente, in forma volontaria. 

Nel 2017 questi ultimi sono stati affiancati da una dipendente comunale che, di fatto, oggi è rimasta da sola. Da alcuni mesi, infatti, proprio a causa della carenza di associati l’Unitre non è più in grado di mettere a disposizione alcun volontario. Per questa ragione, a causa di alcuni giorni di ferie concordati dalla dipendente comunale che si occupa dell’Ufficio, nel dicembre scorso, quest’ultimo è stato di fatto chiuso, non senza polemiche trattandosi di un periodo particolarmente importante dal punto di vista turistico. 

E’ per questa ragione che l’Amministrazione comunale ha deciso di appoggiarsi nuovamente alla Cooperativa Omnia, che si occupa già degli IAT della città di Ventimiglia, per riuscire a mantenere un presidio turistico costantemente aperto e non dipendente dalla disponibilità e dal lavoro di una sola persona. Il servizio di apertura al pubblico dello IAT è affidato alla Cooperativa Omnia nel periodo febbraio/aprile e per un numero massimo di 30 ore, necessarie e sufficienti a garantire la prosecuzione dello stesso anche in caso di assenza della dipendente comunale incaricata. 

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium