/ EVENTI

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | 21 febbraio 2019, 12:16

Dopo il Festival barra a dritta verso 'SanremoInFiore': costerà 400mila euro ma le prenotazioni per il weekend sono buone

La Giunta ha anche fissato il contributo per ogni carro e per il relativo allestimento. Sarà di 9.000 euro, che verranno assegnati ai comuni di Santo Stefano al Mare, Taggia, Riva Ligure, Golfo Dianese, Bordighera, Seborga, Ospedaletti, Ventimiglia, Cipressa, Isolabona, Dolceacqua, Vallecrosia-Camporosso ed Imperia

Dopo il Festival barra a dritta verso 'SanremoInFiore': costerà 400mila euro ma le prenotazioni per il weekend sono buone

Ad eccezione dei ‘venerdì’ con Sanremo Young, la trasmissione di Antonella Clerici dal Teatro Ariston, la città dei fiori ha già messo la barra verso il classico appuntamento con ‘SanremoInFiore’, la kermesse di marzo che quest’anno si svolgerà nel weekend del 9 e 10 marzo, con il tema annunciato ‘Santuario Pelagos – Un mare da amare’.

In attesa di conoscere i temi dei singoli carri, l’Amministrazione comunale ha stabilito il budget per la manifestazione, ovvero 400mila euro. La Giunta ha anche fissato il contributo per ogni carro e per il relativo allestimento. Sarà di 9.000 euro, che verranno assegnati ai comuni di Santo Stefano al Mare, Taggia, Riva Ligure, Golfo Dianese, Bordighera, Seborga, Ospedaletti, Ventimiglia, Cipressa, Isolabona, Dolceacqua, Vallecrosia-Camporosso ed Imperia che quest’anno torna al corso fiorito matuziano. La stessa cifra è stata assegnata all’Angsa che ci occuperà dell’allestimento del carro di Sanremo, come sempre fuori concorso.

Oltre ai contributi sono stati anche fissati i premi da assegnare ai primi tre classificati per un totale di 6.000 euro. Ora, ovviamente, c’è attesa per la manifestazione, un appuntamento che in pratica apre la stagione primaverile anche se purtroppo, lo scorso anno si svolse sotto la pioggia e nel corso dell’allerta meteo.

La speranza e che, quest’anno si torni alle edizioni piene di sole, che hanno accolto turisti da ogni parte d’Italia. Secondo quanto affermato nelle scorse settimane dagli operatori turistici, le prenotazioni per quest’anno sono interessanti e quindi si prospetta un corso fiorito strapieno di gente.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium