/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 20 febbraio 2019, 19:32

Controlli dei Carabinieri, arrestate quattro persone. Tra loro anche due dei protagonisti della rissa al Pronto Soccorso di Sanremo

In carcere anche un tunisino condannato a 5 anni per spaccio

Controlli dei Carabinieri, arrestate quattro persone. Tra loro anche due dei protagonisti della rissa al Pronto Soccorso di Sanremo

I Carabinieri di Sanremo hanno eseguito un servizio a largo raggio intensificando il controllo del territorio sia nel centro città, con particolare riferimento alla Pigna, che negli altri abitati del Ponente.

L’impiego delle pattuglie della Radiomobile e della Stazione di Sanremo nonché dei militari in abiti civili del Nucleo Operativo ha consentito di arrestare ben quattro soggetti, tutti colpiti a vario titolo da ordini di carcerazione e misure cautelari in carcere.

In particolare due fratelli marocchini, già agli domiciliari poiché responsabili della violenta rissa dello scorso 2 gennaio al Pronto Soccorso dell’Ospedale 'Borea', sono stati arrestati a seguito dell’aggravamento della misura siccome, nei controlli in abitazione eseguiti quotidianamente dai Carabinieri, erano stati trovati in compagnia di altri connazionali pregiudicati, violando le prescrizioni del Giudice.

Nel contempo una pattuglia impiegata in servizio a piedi all’interno della Pigna ha identificato ed arrestato un tunisino di 44 anni, colpito da ordine di carcerazione poiché condannato ad oltre 5 anni di carcere per diversi episodi di spaccio di stupefacenti e furti commessi nella provincia di Imperia dal 2008.

Infine la notte scorsa i Carabinieri della Stazione di Arma di Taggia hanno sottoposto a controllo ed arrestato una piemontese di 79 anni, condannata ad un mese di reclusione poiché responsabile del reato di furto aggravato commesso nel 2008.

Gli arrestati sono stati rinchiusi presso le Case Circondariali di Sanremo, Imperia e Genova Pontedecimo.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium