/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | 17 febbraio 2019, 14:22

Triora: l'idea della minoranza per il rilancio del comprensorio "Affidarlo a un operatore di primario livello internazionale"

“Il concetto centrale sulla base del quale impostare l’offerta dovrà essere quello del cosiddetto 'turismo emozionale', del quale oggi si parla come della nuova frontiera del turismo

Triora: l'idea della minoranza per il rilancio del comprensorio "Affidarlo a un operatore di primario livello internazionale"

Affidare il comprensorio di Triora a un operatore turistico di primario livello internazionale. È la proposta presentata dai tre consiglieri comunali di opposizione per il rilancio della zona “Affinché – scrivono nella mozione che presenteranno in consiglio comunale - ne sviluppi le peculiarità ambientali, naturalistiche, storiche, sportive, gastronomiche e culturali facendone un polo globale di attrazione turistica da offrire sul mercato internazionale come prodotto strutturato e programmato”.

Il concetto centrale sulla base del quale impostare l’offerta – si legge ancora nel testo - dovrà essere quello del cosiddetto 'turismo emozionale', del quale oggi si parla come della nuova frontiera del turismo, dove, accanto alla proposta di luoghi ed attività, ci si concentra anche e soprattutto su eventi e situazioni che suscitino particolari sensazioni che colpiscano l’immaginazione e creino emozioni nell’utente”.

Ieri si è aperta una nuova fase della collaborazione amministrativa tra maggioranza e minoranza nel Comune di Triora. – dichiarano i consiglieri a Sanremo News - Come a sua tempo preannunciato, la compagine di minoranza, composta dai consiglieri Christian Lanteri, Maria Grazia Asplanato e Davide Oddo, ha depositato agli atti del Comune, sotto forma di una articolata mozione, il proprio progetto per un rilancio turistico dell'importante comprensorio dell'alta Valle Argentina, con l'auspicio che venga fatto proprio dall'intero Consiglio e costituisca un determinante propulsore per l'economia dell'intera vallata”. 

Purtroppo – continuano - i numeri ci dicono che l'alta Valle 
Argentina, malgrado i suoi grandi tesori storici e naturalistici e la buona volontà dei residenti, ormai da tempo sta recedendo in tutti i suoi 
parametri economici e sociali. Se si vuole rilanciare l'economia del 
comprensorio occorrono scelte coraggiose ed innovative che vadano al di là 
delle pur prestigiose, ma sporadiche, iniziative che da tempo arricchiscono con successo le giornate dei visitatori.

Nell'attuale mondo del turismo, se da un lato Triora ed il suo territorio possono offrire un prodotto che coincide con quanto viene attualmente più ricercato, come testimoniano i flussi spontanei di visitatori, dall'altro molte iniziative analoghe e di successo adottate in condizioni similari ci insegnano come attualmente sia indispensabile una canalizzazione permanente, organizzata e strutturata dei flussi turistici e dell'offerta turistica stessa, perché un territorio se ne possa beneficiare in maniera programmata e costante nel tempo.

La proposta che oggi abbiamo depositato agli atti del Comune va proprio in questa direzione e, siamo certi, che l'Amministrazione non si lascerà sfuggire questa inestimabile opportunità alla quale, certamente, saprà apportare ulteriori contributi migliorativi
".

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium