/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 17 febbraio 2019, 07:11

Taggia: piano viabilità accolte in parte le osservazioni della cittadinanza, via ai lavori entro fine febbraio

Il Sindaco Mario Conio e l'assessore ai lavori pubblici, Lucio Cava, si sono a lungo confrontati con gli uffici per analizzare le richieste fatte dalla cittadinanza.

Taggia: piano viabilità accolte in parte le osservazioni della cittadinanza, via ai lavori entro fine febbraio

Da lunedì 25 febbraio dovrebbero partire i lavori del piano viabilità su Taggia. L'amministrazione comunale guidata da Mario Conio ha preferito procrastinare le modifiche su via Mazzini, piazza garibaldi, piazza IV Novembre e le strade laterali collegate (LEGGI LA NOTIZIA).

Il primo cittadino e l'assessore ai lavori pubblici Lucio Cava si sono a lungo confrontati con gli uffici per analizzare le diverse osservazioni fatte dalla cittadinanza durante l'assemblea pubblica di presentazione dell'opera. In prima battuta, il piano viabilità, sarebbe dovuto scattare a metà gennaio ma rispetto a come era stato presentato (LEGGI LA NOTIZIA) l'amministrazione tabiese pare abbia deciso di ascoltare i cittadini ed apportare le modifiche richieste. Ecco che cosa dovrebbe cambiare:

Via Mazzini – tratto tra piazza Eroi Taggesi e piazza Garibaldi – diventerà a doppio senso di marcia.

Piazza Garibaldi – rispetto al primo progetto, verrà avviato un restyling di questa area, sarà posizionata una nuova banchina per la fermata degli autobus ma non diventerà il capolinea dei mezzi della Riviera Trasporti

Piazza IV Novembre – l'intenzione è di posizionare qui la nuova pensilina inizialmente immaginata per piazza Garibaldi. Pertanto il capolinea degli autobus rimarrà invariato.

Queste sono le principali modifiche maturate nelle ultime settimane. Rimane invariato il resto del piano viabilità con il cambio di direzione del senso di marcia su via Mazzini, che diventerà a senso unico a salire, ad eccezione per il primissimo tratto che diventerà a doppio senso. Inoltre, verrà introdotta una ZTL, tra via Curlo, piazza Farini e piazza Gastaldi. L'accesso sarà regolamentato grazie a dei varchi videosorvegliati, sulla falsariga di quanto visto sul lungomare di Arma di Taggia.

Confermata anche l'inversione di senso di marcia su via Genova, strada Paramuro, via Bracco, via Ottimo Anfossi e parte di via Ruffini; strade che in questo modo porteranno il traffico a fuoriuscire sul via Lungo Argentina. Discorso analogo per via Lercari che diventerà la nuova porta di ingresso a Taggia, aggiungendosi a via Mameli e via Bastioni.

Tra le modifiche che non sono state accolte c'è la richiesta di avere qualche fermata dei mezzi pubblici su via Lungo Argentina. L'assenza di spazio necessario ha portato l'amministrazione a rigettare la richiesta. I lavori comporteranno anche la scomparsa di alcuni posti auto, un numero esiguo, secondo le stime degli uffici del Comune, con un impatto gestibile attraverso la capienza di posteggi presenti all'interno del parcheggio Quarté.

Quali sono le tempistiche per l'applicazione di tutte le modifiche alla viabilità? Ci vorrà almeno un mese. Quindi se i lavori prenderanno il via subito dopo il weekend dedicato ai Festeggiamenti Storici di San Benedetto, è ipotizzabile che i lavori termineranno non prima di fine marzo.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium