/ AL DIRETTORE

AL DIRETTORE | 16 febbraio 2019, 18:54

Ventimiglia: un doblò con pedana in aiuto ad una famiglia, l'appello dei genitori di Alessio e Antonio

Francesco e Samantha hanno anche una pagina su Facebook dove si è scatenata una grande solidarietà, da nord a sud, ma ancora non sufficiente a raggiungere l'importo di 18mila euro

Ventimiglia: un doblò con pedana in aiuto ad una famiglia, l'appello dei genitori di Alessio e Antonio

Costretti a spostarsi con grandi difficoltà, i genitori dei due piccoli Alessio e Antonio, affetti da Tetraparesi Spastica, appellano chiunque possa dare una mano a raggiungere la cifra occorrente per acquistare un mezzo attrezzato.

"Siamo una coppia di nome Francesco e Samantha, abitiamo a Ventimiglia in Liguria. Siamo Genitori di 4 bellissimi figli, di cui due gemelli di nome Alessio e Antonio, affetti da una malattia definita Tetraparesi Spastica. Una patologia che comporta una paralisi contemporanea della muscolatura volontaria e di tutti e 4 gli arti. Con assenza nel loro caso di mobilità anche di piccoli gesti di vita quotidiana. Inoltre presentano difficoltà di comunicazione e di cognizione, con conseguenza di ritardo di crescita per i nostri adorati figli. La loro mobilità avviene solo attraverso sedie a rotelle. La nostra vita quotidiana, passa tra Ospedali e centri di riabilitazioni. Purtroppo, ad aggravare la situazione, c’è la nostra disoccupazione, perché sia io che mia moglie non abbiamo un lavoro. Viviamo tutto il giorno 24 ore al giorno, per accudire i nostri 4 figli, vi posso garantire, per ciò che lo stato ci concede mensilmente per i nostri 2 figli è davvero poco, le spese sono esose".

"Il nostro più grande desiderio, in questo momento è acquistare un Doblò a 6 posti, attrezzato con pedana, che ci permetta di portare i nostri figli ovunque, sia per le cure riabilitative e sia per la città. Attualmente, trasportiamo i miei figli su di un’auto piccola, non attrezzata per loro due. Sulla pagina Facebook (Francesco Guerriero), si è scatenata una grande solidarietà, da nord a sud, ma capisco anche che raggiungere la spesa come da preventivo di circa 18,000 mila euro, più il costo di una pedana, nonostante alcuni agevolazioni, significa forse un miraggio mai raggiungibile. Attualmente, visto la poca praticità dell’attuale auto, comporta che non sempre riusciamo a restare uniti quando usciamo. Allora faccio appello a voi, affinché possiate prendere a cuore questa mia delicata situazione, danneggiata dalla mancata possibilità lavorativa. Chiedo umilmente aiuto, nel darci la possibilità di acquistare quest’auto per i miei figli. Non c’è gioia più grande che vedere i nostri figli, sorridere ad ogni banalità, sorridere per poco. Grazie a loro possiamo dire, che tutti oggi dovrebbero semplicemente sorridere, perché la vita è gioiosa. Sia Antonio che Alessio, giorno per giorno ci riempiono il cuore, insegnandoci i veri valori della e vita. Seguiamo il loro sguardo ed i nostri occhi si illuminano d’amore. Concludo affidandoci a voi gentili Signori affinché possiate aiutarci…".

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium