/ ECONOMIA

Che tempo fa

Cerca nel web

ECONOMIA | 12 febbraio 2019, 18:43

Prime indicazioni della Regione ai Comuni: ai balneari va comunicata la nuova durata di ulteriori 15 anni

Viene anche data indicazione ai Comuni di comunicare ai concessionari la nuova durata del titolo in loro possesso, precisando che la validità è prolungata al 31 dicembre 2033.

Prime indicazioni della Regione ai Comuni: ai balneari va comunicata la nuova durata di ulteriori 15 anni

Dal Settore Demanio Marittimo della Regione Liguria è arrivata una circolare esplicativa ai Comuni, all’Agenzia Regionale per il Demanio, alle Autorità Portuali ed alla Direzione Marittima di Genova. Viene precisato quanto disposto dalla Legge di Bilancio 2019 sulle concessioni demaniali soprattutto vengono fornite preziose indicazioni ai Comuni, in attesa che le Amministrazioni dello Stato competenti diano indicazioni. 

L’estensione della durata di 15 anni è da intendersi per le concessioni dei beni demaniali marittimi riguardanti le attività turistico ricreative, le attività di servizi pubblici, le attività portuali e produttive (compresa la pesca). E’ da applicare a tutte le concessioni vigenti alla data di entrata in vigore della Legge (1° gennaio 2019) ed indipendentemente dalla natura dell’atto con cui è stata rilasciata la concessione (licenza o atto formale).

Viene anche data indicazione ai Comuni di comunicare ai concessionari la nuova durata del titolo in loro possesso, precisando che la validità è prolungata al 31 dicembre 2033.

Alessandro Riccomini, portavoce CNA Balneatori Liguria “Esprimo la nostra soddisfazione per l’iniziativa della Regione che fornisce importanti chiarimenti ai Comuni ed agli operatori. Questa comunicazione incide sulla tutela la stabilità dei rapporti in essere, infatti l’incertezza rispetto al futuro e la limitatezza della durata del titolo concessorio, come il mancato rilascio di quello riportante la nuova durata estesa a tutto il 2033, avrebbe avuto ripercussioni negative e soprattutto inibito ogni spinta propositiva degli imprenditori che ora devono anche affrontare oneri significativi per il ripristino e la ricostruzione post mareggiata”.

“CNA Liguria - ha concluso il coordinatore regionale Carolì- ha già da tempo avviato l’attività di assistenza agli associati per formulare l’istanza di vidimazione della concessione: si tratta di rivolgersi al Comune affinché proceda all’immediata vidimazione della concessione indicando esplicitamente che la durata del titolo è di anni quindici”.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium