/ INFERMIERE E SALUTE

INFERMIERE E SALUTE | 10 febbraio 2019, 07:00

Quanto è efficace la Pet Therapy? Ne parliamo con l’Associazione Pet Therapy VdA di Loano

Intervista al presidente, Maurizio Pagliarini.

Quanto è efficace la Pet Therapy? Ne parliamo con l’Associazione Pet Therapy VdA di Loano

Questa settimana parliamo di Pet Therapy con l’Associazione Pet Therapy VdA di Loano. Ne abbiamo parlato con il presidente, Maurizio Pagliarini.

Che tipo di associazione è la vostra? "Pet Therapy VdA è una associazione di Promozione Sociale ONLUS ha sede a Loano e gestisce il “Centro Specializzato in Interventi Assistiti con Animali” (Nulla Osta della A.S.L.2 Savonese), unico sul territorio regionale. Nasce da un gruppo di persone con qualifiche professionali differenti che, a seguito di  studi, ricerca e attività in materia di pet therapy,   ha sviluppato e registrato un metodo riabilitativo e un modello specifico di educazione del cane da terapia: Terapia Multisistemica Assistita con Animali® ed Educazione Empatica Comunicativa del Cane®"

Cos’è la Pet therapy e quali animali vengono utilizzati? "Oggi in Italia si definiscono “Interventi Assistiti con Animali” (I.A.A.) programmi di attività che includono e coinvolgono gli animali domestici. Le specie maggiormente impiegate sono il cane, il cavallo, l’asino, il gatto e il coniglio. Suddivise in: attività assistita con Animali A.A.A., educazione assistita con Animali E.A.A., terapia assistita con Animali T.A.A.. Rappresentano tutte e tre interventi con grande significato in termini di miglioramento della qualità della vita e, in taluni casi, hanno finalità abilitative, promuovendo l’apprendimento di nuove competenze. Tutti gli I.A.A. affiancano percorsi di cura o attività educative già in atto, con la finaltà di aumentarne l’efficacia, e si differenziano in base alle loro peculiarità organizzative, agli obiettivi previsti e soprattutto alle specifiche figure professionali coinvolte nella fase di progettazione e implementazione. L’elemento che più li distingue è la finalità. Le A.A.A. sono programmi con finalità ludico-ricreative, di miglioramento della qualità della vita e della relazione uomo-animale; l’E.A.A. è rappresentata da programmi con finalità di crescita educativo-pedagogica; le T.A.A. sono percorsi progettati con obiettivi terapeutici e/o riabilitativi". 

Che tipo di porfessionisti vengono coinvolti e come si articola il vostro team? "L’associazione Pet Therapy VdA, presso il proprio centro, organizza corsi di formazione per operatori di pet therapy (riconosciuti dalla Regione Liguria) abilitando i corsisti all’attività in I.A.A. Il prossimo corso è previsto per il mese di aprile. La nostra equipe è composta da Operatori di Pet Therapy Multisistemica (formati con i nostri “Metodi”) con percorsi professionali differenti quali: Medico Psichiatra, Neuropsicomotricista, Logopedista, Psicologo, Fisioterapista, Psicoterapeuta, Medico Pediatra, Etologo Cognitivista, Medico Geriatra, Istruttore Cinofilo, Medico Veterinario Comportamentalista, Medico Veterinario Esperto in I.A.A, Educatore Professionale, Assistente Sociale, OSS, Infermiere. Maurizio Pagliarini, Etologo Cognitivista e Istruttore Cinofilo, nel settore della cinofilia da circa 30 anni e in quello della pet therapy da 20, è il Presidente dell’associazione".

A quale tipo di pazienti è rivolta la pet therapy? "La nostra associazione ha avuto la possibilità, grazie alla sua equipe multidisciplinare, di svolgere progetti (tesi e progetti sperimentali)e interventi di Pet Therapy Multisistemica in ambiti psichiatrici, psicologici e patologici in genere, in età evolutiva (Autismo Disturbi Pervasivi dello Sviluppo – Sindrome di Rett), adulta e geriatrica (Alzheimer – Parkinson). Ultimi progetti:
- Progetto di prevenzione la Bullismo nelle scuole medie – “Bull&Dog” presentato al M.I.U.R. e all’Ufficio Scolastico Regionale U.S.R.
- Tesi Sperimentale Unità Spinale Unipolare Ospedale Santa Corona – Pietra Ligure
- Progetto “Fiadati” in collaborazione con il Dipartimento Salute Mentale ASL 2 Savonese – Ser.T presso Villa Bugna Savona e Villa Frascaroli Ospedale Santa Corona Pietra Ligure". 

Ho letto che alcune volte i cani troppo adulti vengono marginalizzati dopo aver svolto il loro compito da giovani : potrebbe smentire questa affermazione e parlare del benessere degli animali coinvolti? "E’ indispensabile tutelare il benessere psico-fisico degli animali coinvolti in I.A.A. nella nostra associazione sono presenti tre medici veterinari che si occupano del benessere animale anche per quello che riguarda la normativa vigente in materia di profilassi. Gli I.A.A. richiedono, da parte dell’animale, un impegno sia fisico che mentale e proprio per questo motivo è fondamentale tenere conto dell’età, della sua salute e della sua formazione in materia di pet therapy”. 

A che tipo di strutture avete accesso? "Oltre a svolgere attività presso il nostro centro di Loano operiamo in strutture pubbliche e private convenzionate ASL. L’ultimo progetto, grazie al contributo della Fondazione A. De Mari, rivolto a ragazzi del nostro territorio di età compresa tra i 14 e 20 anni è stato effettuato in collaborazione con il Dipartimento Salute Mentale ASL 2 Savonese – Ser.T presso Villa Bugna Savona e Villa Frascaroli Ospedale Santa Corona Pietra Ligure".

In ultimo, come dovrebbero cambiare le leggi per ottimizzare al meglio il vostro lavoro e dela pet therapy in generale? "E’ auspicabile che i responsabili regionali e nazionali deputati al controllo delle regole dettate dalle linee guida nazionali in I.A.A. abbiano una formazione e conoscenza della materia".

Disclaimer:
Tutti gli articoli redatti dal sottoscritto, si avvalgono dei maggiori siti e documenti basati sulle evidenze, ove necessario sarà menzionata la fonte della notizia: essi NON sostituiscono la catena sanitaria di controllo e diagnosi di tutte le figure preposte, come ad esempio i medici. Solo un medico può effettuare la diagnosi ed approntare un piano di cura.

Le fonti possono non essere aggiornate e allo stato dell’arte possono esservi cure, diagnosi e percorsi migliorati rispetto all’articolo. Immagini, loghi o contenuti sono proprietarie di chi li ha creati, chi è ritratto nelle foto ha dato il suo consenso implicito alla pubblicazione.

Le persone intervistate, parlano a titolo personale, per cui assumono la completa responsabilità dell’enunciato, e dei contenuti.

Il sottoscritto e Sanremonews in questo caso non ne rispondono.

Compito dell’infermiere è la somministrazione della cura, il controllo dei sintomi e la cultura all’ Educazione Sanitaria

Roberto Pioppo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium