/ EVENTI

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | 10 febbraio 2019, 07:11

Si chiude il Festival di Sanremo: per il Sindaco Biancheri una 'maratona' da 16 ore al giorno (Foto)

Con entusiasmo per 14/16 ore al giorno, cercando di non dimenticare nessuno, il Sindaco di Sanremo Alberto Biancheri ha vissuto totalmente, nel vero senso della parola, la kermesse canora matuziana, che si è chiusa ieri sera al teatro Ariston.

Si chiude il Festival di Sanremo: per il Sindaco Biancheri una 'maratona' da 16 ore al giorno (Foto)

Un tour de force di una settimana, che terminerà probabilmente solo questa sera dopo ‘Domenica In’, in pratica come hanno fatto i presentatori ed i partecipanti al Festival di Sanremo.

Con entusiasmo per 14/16 ore al giorno, cercando di non dimenticare nessuno, il Sindaco di Sanremo Alberto Biancheri ha vissuto totalmente, nel vero senso della parola, la kermesse canora matuziana, che si è chiusa ieri sera al teatro Ariston. Il primo cittadino ha sempre cercato di non dimenticare il lavoro amministrativo in Comune, nonostante il Festival ‘chiamasse’ in continuazione.

Per questo sveglia presto (nonostante la notte si finisse tardi) per trascorrere qualche ora in ufficio tra pratiche da sbrigare ed appuntamenti istituzionali. Poi le conferenze stampa alle quali presenziare ed i primi appuntamenti festivalieri, all’Ariston ed in giro per la città. Interviste, incontri ed appuntamenti per essere vicino alla città: “Ed è la città che ha vinto – ha detto Biancheri ieri sera poco prima della proclamazione di Mahmood – perché ho visto entusiasmo, passione e dedizione di tante persone. Ha vinto Sanremo, la città. Ha vinto anche Baglioni ma soprattutto chi ha lavorato per fare in modo che la nostra città si presentasse al meglio agli ospiti".

Biancheri ha cercato, nella settimana appena terminata, di esserci sempre. E’ stato chiamato da radio, tv, giornali ed ogni media possibile, sia locale, che nazionale ed estero. Al pomeriggio, tra martedì e ieri, ha risposto a circa 25-30 interviste al giorno, per promuovere Sanremo e le sue eccellenze in ogni spazio possibile. Una maratona no stop quella del Sindaco di Sanremo, senza dimenticare chi lavorava non dietro ma fuori dalle quinte.

Non sono mancate, infatti, le visite al Centro Operativo Comunale al Palafiori, operativo in modo permanente durante il Festival. Il Sindaco è passato a salutare e ringraziare tutte le donne e gli uomini per il grande lavoro che fanno anche durante la settimana del Festival, quella ‘forza nascosta’ che il Sindaco cita spesso nelle conferenze stampa: Polizia Municipale, Protezione civile, Rangers, volontari, dipendenti comunali, radioamatori, personale sanitario del 118.

Biancheri è anche passato, quando possibile, a ringraziare gli operatori di Amaie Energia che stavano raccogliendo una ad una cartacce abbandonate per terra: “Se la città è tenuta così bene – ha detto loro - nonostante questo enorme afflusso di persone il merito è vostro. Grazie”. Non sono mancati i passaggi di Biancheri a Casa Sanremo, Casa Siae e nei vari ‘truck’ di radio e tv sistemati nel centro. Ma anche i saluti a residenti e turisti nel muoversi in centro ed andando all’Ariston, dove ha anche incontrato il Capitano dei Carabinieri Mario Boccucci e il Luogotenente Giovanni Piras. Più volte in questi giorni il Sindaco in Conferenza stampa ha sottolineato il grande lavoro di presidio del territorio che stanno portando avanti le forze dell'ordine. Potevano mancare le tappe a Santa Tecla, sede Rai Pubblicità e data room Tim? Certo che no.

Giovedì sera, inoltre, proprio durante la ‘diretta’ della terza serata ha anche deciso di andare a salutare numerosi esercenti, tra cui: Vino e Panino, Flipper, Napulé, El Billy, Le Palme. Quindi anche in piazza Bresca e Piazza Sardi: Big Ben, Pignese e Tipico; ed in corso Nazaurio Sauro: dal “500” e poi al “Victory Morgana”, sede in questi giorni di numerosi eventi mondani importanti. Locali affollati e gran clima, il Sindaco in ogni posto si è fermato a parlare con i titolari, a salutare personale dipendente e clienti.

La sera, mentre Baglioni e C. continuano nel loro lavoro all’Ariston, Biancheri torna in Piazza Bresca, dove passa a salutare esercenti del Punto B, da  Chicco e Rosa e da Aighese Bresca Pub, e poi dalla trattoria da Nicò, dove è stato simpaticamente accolto da un applauso di tutta la sala e dove si è trattenuto a lungo con clienti e ristoratori. Verso le 23 si ritorna verso via Matteotti , con tappe alla Gelateria Gaudio, Osteria del Marinaio, La Bodeguida e al Bar Melody. Quindi il Sindaco arriva al Pico Centrale, dove si ferma a cena con il suo staff e da lì assiste anche ad un pezzo di Festival di Sanremo tramite televisori del locale. Verso le 24 rientro a casa.

Insomma un tour de force che ha visto il suo culmine ieri sera con la premiazione all’Ariston e che vedrà oggi ancora altri impegni tra conferenze stampa e ‘Domenica In’. Un carrozzone, quello del Festival, che chiude oggi ma che, di fatto, si riapre subito pensando al 2020, 70° anniversario. Ma no, ora bisogna pensare ad altro: c’è ‘Sanremo Young’ ed i carri fioriti perché le manifestazioni a Sanremo, non mancano mai.

Alla fine di questa settimana Biancheri vuole ringraziare tutti, ma proprio tutti: “Operatori commerciali e ristoratori, dipendenti pubblici, macchina operativa comunale, Forze dell'Ordine, operatori sanitari, volontari, taxisti, operatori ecologici: è quel grande insieme di persone che vive il Festival fuori dall'Ariston, lavora perché il Festival sia speciale anche fuori dall'Ariston. E' quella nostra grande ‘scenografia esterna’ che è componente essenziale del Festival stesso e del suo successo”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium