/ Politica

Politica | 29 gennaio 2019, 21:42

Imperia: futuro delle ex Ferriere, l'affondo di Luca Lanteri alla maggioranza: "State facendo la peggior speculazione edilizia" (video)

"Questo progetto prevede due scatoloni di cemento, questo è il vero partito del cemento. Distruggete l’unico spazio libero in città utilizzando la proposta degli industriali del polo tecnologico come foglia di fico"

Imperia: futuro delle ex Ferriere, l'affondo di Luca Lanteri alla maggioranza: "State facendo la peggior speculazione edilizia" (video)

Questa è speculazione edilizia, la peggiore”, così il consigliere comunale di Progetto Imperia Luca Lanteri ha definito il progetto dell’amministrazione comunale per il futuro dell’area ex Ferriere al centro del dibattito del consiglio comunale di Imperia che ha visto la partecipazione degli ex lavoratori, usciti dall’aula in polemica dopo due ore di discussione.

LA DIRETTA



Lanteri, assessore all’urbanistica ai tempi del progetto ‘La porta del mare’  portato a Imperia dall’imprenditore Angelo Colussi, patron di Agnesi, ha confrontato le due proposte. “Non ho mai creduto alla realizzazione della porta del mare, ma era un progetto meraviglioso, dal richiamo turistico. Questa è una speculazione edilizia che prevede solo tre mega strutture di vendita. Imperia deve rilanciare il centro storico di Porto, il centro di Oneglia. Non facciamoci illudere che portando supermercati si possa dare lavoro a Imperia. Non facciamo girare la gente che c’è, ma portiamone di nuova.

Questo progetto prevede due scatoloni di cemento, questo è il vero partito del cemento. Distruggete l’unico spazio libero in città utilizzando la proposta degli industriali del polo tecnologico come foglia di fico. Avete previsto un parco commerciale con in mezzo la ‘stecca’ del polo tecnologico. Non vendete questa iniziativa con qualcosa che possa dare lavoro e prospettive, questa è speculazione edilizia
”.

La pratica è stata portata in consiglio su proposta della minoranza di centro destra e presentata dal capogruppo di Progetto Imperia Alessandro Savioli in seguito alle ultime notizie relative all’entrata in scena della Schiva Srl, società immobiliare del gruppo Colussi proprietario dello stabilimento Agnesi. Vicenda collegata per la minoranza.

Per la maggioranza ha risposto il vice Sindaco Giuseppe Fossati che segue la pratica per lo sviluppo delle ex Ferriere, al momento solo una proposta come ricordato anche dal Sindaco Claudio Scajola. Un progetto che prevede, secondo gli annunci della maggioranza, la creazione di circa 200 nuovi posti di lavoro.

Durante il dibattito si è parlato anche del futuro dell’ex stabilimento Agnesi, oggi di proprietà di Colussi e sottoposto a vincolo industriale.

Colussi non ha intenzione di venderlo, ma vuole studiare la riqualificazione dell'area. Oggi nessun imprenditore lo acquisterebbe, è antistorico pensare che potrebbe sorgerci nuovamente uno stabilimento”, ha detto Fossati. Scajola ha poi annunciato che a metà febbraio incontrerà l’imprenditore triestino. Dal capogruppo di Imperia al Centro Guido Abbo è arrivata la proposta di utilizzare l’area come spazio per la nautica, invitando l’amministrazione a fare da collante tra imprenditori del settore e la proprietà.

Altri consiglieri di minoranza, come il capogruppo di Democratici per Imperia (Pd) Fabrizio Risso e il socialista di Imperia di Tutti Imperia per Tutti Roberto Saluzzo hanno lamentato la scarsa trasparenza della maggioranza nell’informare la minoranza sul progetto di sviluppo delle ex Ferriere solo attraverso i giornali.

Francesco Li Noce

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium