/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 21 gennaio 2019, 17:03

Maltempo in arrivo: mercoledì sono attese nevicate e temperature ancora in calo sulla nostra provincia

I fiocchi di neve dovrebbero imbiancare solamente le aree collinari mediamente attorno ai 400-500 metri, localmente i 600 metri nell'imperiese. Il maltempo dovrebbe proseguire per tutta la giornata di mercoledì, attenuandosi probabilmente solo in serata, ad iniziare dai settori più orientali.

Maltempo in arrivo: mercoledì sono attese nevicate e temperature ancora in calo sulla nostra provincia

Bisognerà attendere ancora domani per avere previsioni più precise ma, dagli ultimi modelli matematici, sembra che la perturbazione prevista in arrivo sulla Liguria nella giornata di mercoledì potrebbe risultare più intensa del previsto. Il possibile posizionamento del minimo di bassa pressione, tra la Costa Azzurra e la Corsica, favorirebbe un peggioramento particolarmente marcato per il Nord Ovest con nevicate localmente anche intense su tutte le arterie di collegamento con l'entroterra e sulle rete autostradale di connessione con il basso Piemonte.

Sono possibili nevicate anche di forte intensità sulla A6 Torino-Savona, sulla A26 Genova-Gravellona Toce e sulla A7 Milano-Genova: i fiocchi inoltre potrebbero fare la loro comparsa fino a bassissima quota, addirittura localmente fino in prossimità di alcuni tratti di costa, anche sulla nostra provincia. Il consiglio è sempre quello di viaggiare con gomme termiche o catene per tutti coloro che nella giornata di mercoledì 23 gennaio dovranno inevitabilmente spostarsi verso le aree interne e verso le località padane.

I fiocchi di neve dovrebbero imbiancare solamente le aree collinari mediamente attorno ai 400-500 metri, localmente i 600 metri nell'imperiese. Il maltempo dovrebbe proseguire per tutta la giornata di mercoledì, attenuandosi probabilmente solo in serata, ad iniziare dai settori più orientali. 

Le temperature, già piuttosto basse in queste ultime ore, dovrebbero ulteriormente calare domani e, soprattutto mercoledì. Questa mattina il record è spettato a Col di Nava che, da qualche giorno è sempre più freddo addirittura del gelido ‘Poggio Fearza’. Il colle sulla statale 28 ha fatto segnare meno 6 gradi, battendo la località a 1.800 metri sul livello del mare che si è ‘fermata’ a meno 5. Stessa temperature anche a Pigna ma ci sono altre località sotto lo zero: questa mattina ad Apricale -3,3, Pieve di Teco -3; Borgomaro, Rocchetta Nervina e Triora -2; Ceriana -0,4, Verdeggia ed Airole -0,2. Sopra lo zero invece: Dolcedo 0,3, Carpasio e Dolceacqua 0,5, Pontedassio 1,5, Seborga 2,3, Diano Castello 2,6. Come detto anche sulla costa si sono battuti i denti con: Ventimiglia 2,8, Imperia 4,4 e Sanremo 6.

Dobbiamo quindi attenderci temperature ancora più rigide e nevicate che potranno raggiungere anche quote relativamente basse, in alcuni casi pure sulla costa. Per quanto riguarda l'entità della precipitazione bisognerà attendere ancora qualche ora ed i nuovi modelli matematici, anche se le montagne si imbiancheranno sicuramente. Precipitazioni nevose importanti sono attese anche sulle piste del basso piemonte, dove sono attese da fine novembre.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium