/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 20 gennaio 2019, 19:01

Triora: permessi per funghi, ecco quanto costano. Fino a marzo il comune applicherà uno sconto sulle tariffe

Importanti novità per il 2019. Un argomento che interessa moltissime persone.

Triora: permessi per funghi, ecco quanto costano. Fino a marzo il comune applicherà uno sconto sulle tariffe

Quest’anno sono scattate importanti novità per la raccolta funghi sul territorio comunale di Triora. L’amministrazione del sindaco Massimo Di Fazio ha deciso di andare a rivedere le tariffe da applicare per il 2019 andando ad introdurre anche un sistema promozionale.

Infatti, se si acquisterà un permesso entro il 31 marzo 2019 il Comune applicherà uno sconto del 20% sulle tariffe previste per le diverse tipologie di richiedente.

Quanto costa poter andare alla ricerca di funghi nell’immenso patrimonio boschivo di Triora?

Una buona notizia per tutti gli interessati. Rispetto al 2018 le tariffe non sono aumentate. Anche per quest’anno si applicheranno i seguenti prezzi:

- permessi annuali per residenti € 10,00 - permessi annuali per non residenti € 65,00 - permessi mensili  per non residenti € 30,00 - permessi settimanali per non residenti € 15,00 - permessi giornalieri per non residenti € 10,00  

 

La raccolta dei funghi interessa anche i vicini francesi. Infatti, è consentita ai residenti ed ai nativi dell’Ex Comune di Briga Marittima con il pagamento della tariffa di 5 euro, in aggiunta alla tariffa del permesso per l’Italia ed ai loro familiari entro il primo grado con la tariffa 15 euro. Poi, a questi soldi bisognerà aggiungere la tariffa per il permesso in Italia.

Ulteriori novità riguardano anche l’estensione del territorio di ricerca del prezioso e gustoso alimento. Da quest’anno è stata inserita anche la foresta demaniale del Gerbonte. Anche questo spazio rigoglioso entra di diritto nel tabellario per la raccolta funghi, sia che li si voglia mangiare oppure studiare. 

Già, perché bisogna considerare che sono molte le persone che si recano nei boschi dell’alta valle Argentina per ricerca. Per questo motivo il comune ha ripartito una serie di permessi speciali:

- 50 permessi per ricercatori per la raccolta funghi nei terreni di proprietà comunale in Francia (Sanson-Collardente) al costo di 110 euro cadauno; una tariffa comprensiva della raccolta anche nei terreni in Italia.

- 50 permessi annuali da euro 150,00 per ricercatori per la raccolta funghi nei terreni di proprietà comunale in Francia (Sanson-Collardente)e nella foresta demaniale di Gerbonte;

- 40 permessi annuali da 40 euro per ricercatori limitatamente alla foresta demaniale di Gerbonte;

- 40 permessi annuali da 40 euro per ricercatori limitatamente alla foresta di Sanson.

Scorrendo il provvedimento adottato dal Comune di Triora si può fare un’ulteriore considerazione sulla sicurezza. In questi territori viene praticata la caccia fino a febbraio, ogni giorno ad esclusione del martedì e del venerdì. Pertanto l’amministrazione ha imposto che, durante la stagione di caccia, chiunque vada alla ricerca di funghi, indossi un gubbino ad alta visibilità 

I trasgressori che non si atterranno a questa disposizione saranno sanzionati per un importo di 100 euro. Una precauzione importante e necessaria per evitare sfortunati incidenti che purtroppo spesso occupano le pagine di cronaca dei giornali.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium